PopSockets

udinese_atletico_madrid-24
6 Marzo 2012 – L’Udinese viaggia a tappe forzate verso l’Olanda dove giovedì sera affronterà l’AZ Alkmaar nella gara d’andata degli ottavi di Europa League. L’avversario, tra le squadre ancora in corsa, è uno dei più abbordabili. Almeno sulla carta, l’Udinese sembra avere le chance maggiori di passaggio del turno. Ma guai a sottovalutare l’avversario, anche perché i precedenti con le squadre olandesi non sono dei migliori, stando a guardare le passate partecipazioni europee dei friulani. L’Udinese peraltro deve fare i conti con qualche problema di formazione. Tolti gli infortunati di lungo corso, Isla e Badu, e i giocatori non inseriti in lista Uefa, Fernandes, Torje e Barreto, Guidolin non potrà contare in avanti neppure sullo squalificato Fabbrini. Giocoforza, dunque, dovrebbero partire dal primo minuto Floro Flores e Di Natale. Guai anche a centrocampo: Abdi, infortunatosi in Grecia quando ha lasciato anzitempo il campo a metà sfida con il Salonicco, ha svolto anche oggi un lavoro differenziato. Non dovrebbe neppure partire per l’Olanda. Si sommano poi i dubbi Basta e Asamoah, non sono al top della condizione. In particolare l’esterno serbo potrebbe essere tenuto a riposo per un’infiammazione all’adduttore, che lo ha portato a lavorare a parte anche oggi. Il ghanese ha una leggera contrattura, ma stringendo i denti potrebbe farcela. Oggi, nel penultimo allenamento in Friuli, ha svolto una seduta di scarico in palestra con i compagni che negli ultimi tempi hanno affrontato un maggior numero di partite. Tutti gli altri hanno affrontato la consueta seduta all’aperto. Domani mattina alle 11.00 l’Udinese effettuerà la rifinitura al Friuli, poi nel primo pomeriggio la partenza per l’Olanda, alla ricerca di un risultato che spalanchi le porte ai quarti di finale.

facebook

Lascia un commento

352