Aperitivo a Grado
facebook

cine20

Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da un ragazzo cagliaritano ed uno genovese. Matteo “Weltall” Soi, dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com, e Mattia “Tob Waylan” Meirana, da tobwaylan.tumblr.com , mettono insieme la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazi da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Perché mettersi in due per gestire la rubrica? Semplicemente perché il “pensiero unico” è noioso e due voci, due opinioni, sia che convergano o che vadano in direzioni opposte, possono essere decisamente più interessanti e stimolanti per chi scrive e per chi legge. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
THE AVENGERS di Joss Whedon

Difficile spiegare a parole quanto fosse atteso e temuto allo stesso tempo dalla fan base di lettori Marvel, un progetto epico come The Avengers. Atteso perchè è innegabile l’ impegno profuso dalla Casa delle Idee nel portare singolarmente sul grande schermo ciascuno dei membri principali del gruppo con una grande attenzione a mantenere l’ incarnazione cinematografica dei singoli personaggi quanto più fedele alle versioni cartacee classiche e più moderne, costruendo inoltre una continuity da film a film fatta di chiari riferimenti, le famose sequenze dopo i titoli di coda, ma anche di piccoli dettagli che non sfuggono all’ occhio più attento. Altrettanto temuto però, proprio perchè mettendo insieme così tanti personaggi “forti” in un unico film poteva risultare difficoltoso bilanciarne adeguatamente la funzionalità, lasciando che alcuni venissero messi in ombra dagli altri. Senza contare la necessità di una storia solida nella quale inserirli che non risultasse unicamente un’ espediente commerciale, certamente vincente, ma fallimentare nel suo complesso. Succede poi che per la regia salta fuori il nome di Joss Whedon, uno che si è fatto un nome in ambito di serie televisive ed anche in campo fumettistico gestendo, tra gli altri, un interessante ciclo di storie sulla collana Astonishing X-Men, che per la gioia di tutti mette mano anche alla sceneggiatura compiendo un piccolo miracolo. The Avengers non è soltanto il primo crossover cinematografico di casa Marvel ma anche la perfetta combinazione tra il cinecomix e blockbuster d’ intrattenimento in grado perciò di essere apprezzato a più livelli da una vasta gamma di pubblico soprattutto grazie all’ altissima spettacolarità delle scene d’ azione (sopratutto quella finale). Ma il film di Whedon farà felici soprattutto i lettori Marvel più affezionati con una storia ampiamente ispirata al primo ciclo degli Ultimates (la versione riveduta e corretta in chiave moderna dei classici Vendicatori), un grande rispetto per le più classiche dinamiche fumettistiche dei crossover (gli eroi prima si picchiano tra di loro poi combattono insieme contro il nemico comune) ed una notevole cura riservata ad ogni singolo personaggio: ognuno, buono o cattivo che sia, ha il suo spazio, il suo modo di interagire con gli altri e la possibilità di mettere in mostra i propri talenti (Hulk “spacca”, neanche ci sia bisogno di sottolinearlo) e alcuni risultano addirittura più convincenti rispetto al loro film in singolo (Captain America in primis). Whedon ci regala insomma il migliore The Avengers che potessimo anche solo lontanamente sperare e ci lascia con un finale dopo i titoli di coda che ci fa intendere chiaramente che le avventure degli eroi più potenti della Terra non sono finite certo qui.
GRADIMENTO WELTALL 80%

.
FIRE OF CONSCIENCE di Dante Lam
(HOME VIDEO)

Il detective Manfred e l’ Ispettore Kee sono due poliziotti le cui strade si incrociano per puro caso: mentre il primo indaga sull’ omicidio di una prostituta, l’ altro ha bisogno d’ aiuto per trovare dei ragazzini che hanno rubato il cellulare ad uno dei suoi informatori. Nonostante le differenze di ruolo e di grado, tra i due si stabilisce subito una certa sintonia destinata però a trasformarsi in dubbi e sospetti quando Manfred scopre che dietro le azioni di Kee si celano fini tutt’ altro che leciti. In Fire of Coscience non ci suono buoni e cattivi ma solo uomini di legge che camminano sul confine, a volte superandolo abbondantemente, che separa la giustizia dalla criminalità. Poliziotti consumati da un male oscuro radicato nella sfiducia verso il sistema o in un inestinguibile desiderio di vendetta. Lam, che anche questa volta scrive di suo pugno la storia, non rinuncia ad un approccio narrativo ermetico fin dai (bei) titoli di testa, mettendo pian pianino ogni tassello al proprio posto lasciando che trama e personaggi si sviluppino di pari passo. Narrazione in funzione dei personaggi insomma, senza dimenticarci quel che il genere richiede, quello che il pubblico si aspetta da un action di Hong Kong firmato Dante Lam: inseguimenti, sparatorie, esplosioni inserite in una onnipresente ed evocativa cornice urbana. In virtù di quanto scritto sopra e tenendo ben presente che il regista honkonghese non riesce ad evitare alcuni scivoloni sopratutto nel finale, Fire of Coscience può essere considerato a tutti gli effetti come un potenziale punto di riferimento della sua recente filmografia. Rispetto ai suoi lavori precedenti infatti (The Beast Stalker e The Sniper), le singole parti sono complementari le une con le altre rendendo il risultato finale molto più solido e coeso.
GRADIMENTO WELTALL 75%

.
Brevemente in sala.

.
HUNGER GAMES di Gary Ross

L’unica uscita veramente interessante di questa settimana, Hunger Games è una storia distopica di ragazzini che s’ammazzano in un annuale evento che celebra il potere dello stato sul popolo. Una storia interessante raccontata da un regista che mai nella vita ha raccontato qualcosa di interessante (Pleasantville non mi è piaciuto) attraverso, però, una protagonista d’eccezione: la brava e (molto) bella Jennifer Lawrence di cui personalmente già mi innamorai con il bellissimo Winter’s Bone. Se non per la storia lo si dovrebbe vedere per lei, almeno.
ATTESA TOB WAYLAN 90%
.
Attendo questo film con piacere perchè ho potuto leggere il romanzo da cui è tratto in anteprima italiana e ci ho trovato alcune riflessioni interessanti e non banali. Da più parti si cerca di sminuirlo facendolo passare come una brutta copia di Battle Royale e, si ok che ci sono dei ragazzini che si ammazzano tra di loro, ma non ha niente a che vedere con il film di Fukasaku quindi finiamola di fare dei paragoni che non stanno ne in cielo ne in terra.
ATTESA WELTALL 80%

.
GLI INFEDELI di Emmanuelle Bercot, Fred Cavayé,
Alexandre Courtes, Jean Dujardin, Michel Hazanavicius,
Eric Lartigau e Gilles Lellouche

Una commedia francese ad episodi sull’infedeltà dell’uomo uscito in sala solo perché tra i registi e gli attori ci sono quelli di The Artist, quel film muto un po’ troppo sopravvalutato. Sarà la solita commedia francese senza nulla da dire che fa ridere solo i francesi e spesso manco loro, quindi perché andarlo a vedere.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
INTERNO GIORNO di Tommaso Rossellini

Un drammone esistenziale di un’attrice il cui trailer pare uscito dal canale regionale di Terni.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
AMERICAN PIE: ANCORA INSIEME di Jon Hurwitz e Hayden Schlossberg

Una REUNION del cast di American Pie che, per la cronoca, mi ha sempre fatto cagare, anche negli anni in cui sarebbe dovuto piacermi.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
SEAFOOD – UN PESCE FUOR D’ ACQUA di Aun Hoe Goh

Un film d’animazione con i pesci di un regista sconosciuto e non della Pixar. Cazzo che noia ‘sta settimana.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
Consigli per gli acquisti.

.
FIRE OF CONSCIENCE (DVD e BD già disponibili dal 18/04/12)

E’ il film di Dante Lam con più vetri rotti in assoluto ed è anche un bel passo avanti rispetto a Beast Stalker ma sopratutto a THe Sniper che uscirà a breve in Italia sempre nella collana curata da Far East Film. Doppia edizione, DVD e Bluray, pochi extra ma ottime entrambi nel comparto audio / video.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Can Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Can Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Interviste, Trailers, REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Can Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Can Dolby Digital 5.1, Ita / Can DTS HD 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Interviste, Dietro le quinte, Trailers – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
IMMORTALS 3D (DVD, BD e BD 3D già disponibili dal 18/04/12)

Se ci avete letto ai tempi della sua uscita nelle sale, il film di Tarsem non ci è dispiaciuto e pertanto ben vengano delle belle edizioni domestiche, tre, ad essere precisi, quelle proposte da 01. Quelle DVD e Bluray propongono il film in due versioni, 2D e 3D anaglyph da guardare con gli occhialini dalle lenti blu e rosse incluse nella confezione. Poi c’è un’ ulteriore edizione Bluray in 3D vero e proprio che, considerato l’ uso fatto nel film, non ci sentiamo di sconsigliare a priori.
* DVD * VIDEO: 1.78:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Scene tagliate, Un mito sempre vivo, La visione d Tarsem, Effetti visivi, Gli stunt, La colonna sonora, Teaser – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.78:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing DTS HD 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: n.d. – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY 3D * VIDEO: 1.78:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing DTS HD 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Scene tagliate, Un mito sempre vivo, La visione d Tarsem, Effetti visivi, Gli stunt, La colonna sonora, Teaser – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.
THE LONGEST NITE (DVD già disponibile dal 18/04/12)

Altro titolo targato Far East Film ed altro titolo molto atteso, diretto da Patrick Yau e prodotto da Johnnie To. Un’ unica edizione questa volta, unicamente in DVD e sempre completa nel comparto tecnico, per un film “minore” ma che andrebbe recuperato anche a scatola chiusa.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Can Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Can Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Intervista, Conferenza stampa, Dietro le quinte, Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.
.
.

499