Aperitivo a Grado

Udine: ecco i prezzi 2012/13 delle piste Promotur, skipass a 35 euro

facebook

Nuovi prezzi per gli skipass delle località targate Promotur. Ieri, 1° ottobre, il Cda dell’Agenzia Regionale, presieduto da Stefano Mazzolini, ha approvato le tariffe valide per la stagione invernale 2012/2013. Questi alcuni degli importi massimi riferibili ad alcune tipologie significative di skipass:

SKIPASS GIORNALIERO: il costo del biglietto a prezzo pieno valido per sciare l’intera giornata in uno dei 6 poli regionali incluso il comprensorio di Sella Nevea-Bovec è stato parificato in tutte le località a 35 euro per gli adulti (ovvero 5 euro a ora). Per i giovani (nati negli anni 1990-97 compresi) e i senior (1938-1947 compresi) il prezzo scende a 30 euro (pari a 4,3 euro orari). I ragazzi (1998-2004 compresi) pagano invece 22 euro (indicativamente 3,2 euro a ora).
SKIPASS PLURIGIORNALIERI: per gli sciatori individuali nel periodo natalizio (alta stagione) i prezzi variano da 66 euro per due giorni adulti a 120 euro per quattro giornate, sempre nella categoria adulti. La misura non vale per i gruppi che già beneficiano di un proprio listino di favore con tariffe ridotte di 25% – 32% in relazione al periodo, durata e età.
STAGIONALE: lo skipass per sciare durante tutto l’inverno nelle località turistiche regionali, inclusa Sappada e Bovec, è di 440 euro nella fase di prevendita e 500 euro in stagione per gli adulti. Tariffe, poi, molto inferiori per le altre fasce di età con la possibilità per un adulto di sciare 30 ore in una stagione a soli 180 euro, che scendono a 120 per un ragazzo.
SKIPASS STAGIONALE CON PACCHETTO FAMIGLIA: per un nucleo familiare tipico composto da 4 persone (due genitori e due ragazzi), l’importo è di 750 euro in prevendita e 800 in stagione, con un costo medio di 175 (200 in stagione) a persona.

Confermate anche tutte le formule “flessibili” quali lo sci@ore, un prodotto unico ed esclusivo di Promotur che permette a chiunque di programmare le giornate sulla neve secondo le proprie preferenze; grande cura, poi, è riservata anche alle famiglie, come testimoniato dai prodotti ad hoc per il nucleo famigliare che tanto successo ha incontrato anche nella scorsa stagione con oltre 4.300 iscritti. Così come è confermata la totale gratuità per i baby (sino a 8 anni) e per i nonni (over 75 anni).
Resta attiva anche la promozione dedicata agli studenti universitari di tutta Europa, che potranno acquistare lo stagionale a 180 euro.

Va evidenziato, inoltre, come i prezzi degli skipass nelle località targate Promotur seppur lievitati quest’anno dopo un sostanziale blocco durato 4 anni siano più convenienti rispetto a quelli di altre stazioni turistiche concorrenti, come si può vedere nelle 3 schede comparative allegate. «Le nuove tariffe rispecchiano la necessità di coprire anche se in minima parte il preoccupante rincaro dei costi di approvvigionamento energetico e dei carburanti – commenta il presidente Stefano Mazzolini -, ma sono state studiate in modo equilibrato per ridurre al minimo l’impatto sui consumatori regionali che troveranno a listino innumerevoli opzioni di favore. D’altro canto, come Agenzia Regionale siamo stati costretti a rivedere i listini preso atto che il prezzo medio dello skipass rilevato nella stagione scorsa è stato di soli 15,5 euro a presenza/die (iva inclusa). Questa tariffa media è oggettivamente molto bassa e crea molte difficoltà per la copertura dei costi dei servizi che io vorrei dare agli Sci Club e ai clienti organizzati. Mi preme sottolineare, in ogni caso, che i nostri poli sciistici sono i più economici dell’arco alpino e che Promotur ha sostenuto anche nella passata stagione tutti i costi di gestione tecnico-agonistica delle gare regionali, delle Fis J e delle gare internazionali e nazionali di interesse turistico queste ultime con un significativo indotto nei nostri alberghi con oltre 5.000 presenze».

«Se qualcuno critica le nostre politiche tariffarie – conclude Mazzolini – forse dimentica che Promotur non si limita solo a rivedere i prezzi all’insù, ma persegue da 8 anni l’obiettivo di ampliare annualmente il demanio sciabile per dare sempre maggiori soddisfazioni ai propri clienti. Anche quest’anno ci sono diversi cantieri aperti: se il meteo sarà favorevole e neve e freddo arriveranno per l’avvio di stagione, sono certo che i nostri clienti potranno vivere un inverno alla grande!».

486