Udine

20.000 presenze allo stand Friuli Venezia Giulia del Vinitaly

FRIULANO_VINITALY
Oltre 20.000 appassionati hanno visitato lo stand del Friuli Venezia Giulia alla 44.ma edizione del Vinitaly, che si è chiusa oggi a Verona. “Il ritorno di immagine – ha commentato il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani – è stato straordinario e anche i produttori ci hanno testimoniato apprezzamento e soddisfazione”. Nei cinque giorni del Vinitaly, nello stand del Friuli Venezia Giulia sono stati offerti 70.000 assaggi da tutti i produttori partecipanti alla collettiva, 5.000 assaggi dai banchi dei consorzi presenti nello stand istituzionale; il personale dell’Agenzia TurismoFVG ha consegnato 10.000 e 10.000gadget. I posti dei 17 laboratori del gusto sono andati sempre esauriti, con un totale di 350 presenze. Lo stand, premiato dal sito Winenews come il migliore del Vinitaly, ha inoltre ospitato l’avvio della nuova campagna promozionale “Friuli Venezia Giulia – Top white wines”, la firma del protocollo di intesa sulla DOC interregionale Prosecco e ospiti del calibro di Giovanni Rana, Mick Hucknall dei Simply Red e, soprattutto, Gerard Depardieu, che ha espresso il desiderio di comprare un vigneto in Friuli e il suo amore per il frico. “Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo proposti – ha detto Ciriani – e il mio compito oggi è quello di ringraziare i 92 produttori che hanno avuto fiducia in noi e con noi hanno investito a Vinitaly”. “Due sono i concetti chiave – ha sottolineato Ciriani – il lavoro sinergico tra TurismoFVG, i produttori e i consorzi, e l’immagine vincente che abbiamo saputo dare al nostro territorio con l’eleganza dei nostri vini. Una sintesi magistrale di tutto ciò è stata espressa da Depardieu, con concetti che ben si fondono nello stile e nello slogan di Top white wines”. “Abbiamo inizialmente scelto Depardieu come tes timonial – ha concluso Ciriani – perché puntavamo al ritorno d’immagine a vantaggio dei vini bianchi del Friuli Venezia Giulia e alla fine abbiamo scoperto anche un estimatore del nostro territorio e dei nostri vini. Secondo Depardieu, infatti, il Friulano è il vino più elegante d’Italia, un giudizio che dobbiamo fare nostro per continuare in questo nuovo stile di promozione, iniziato qui al Vinitaly: immagine unitaria, di qualità e, appunto, elegante”. “Il successo di questa edizione del Vinitaly – secondo Ciriani – dimostra che la nostra politica, che mira a fare sistema promuovendo una regione unica, ha funzionato. Torniamo a casa ancora più consapevoli e convinti che la direzione intrapresa sia quella corretta, certi che la qualità dei nostri produttori congiuntamente alla forza promozionale messa in campo dall’Agenzia TurismoFVG, ci aiuterà a portare un sorso di Friuli Venezia Giulia nei bicchieri di tutto il mondo”. La strategia di adottare Depardieu come testimonial – ha evidenziato Turismo FVG – si è dimostrata quanto mai vincente vista l’ampia visibilità avuta dallo stand regionale sui più importanti media italiani: immagini dello stand regionale e dei Top white wines del Friuli Venezia Giulia sono state trasmesse da telegiornali nazionali come il Tg1, Tg5, Studio Aperto, Rete 4 e pubblicate dai maggiori quotidiani, tra cui fra tutti il Corriere della Sera di oggi. Nei prossimi giorni – ha reso noto Turismo FVG – Ciriani invierà ai produttori e ai consorzi un documento relativo alla partecipazione all’evento: una rassegna stampa del risultato ottenuto in termini di immagine e un questionario di gradimento per preparare già la prossima edizione dell’evento.

Fonte: ANSA

facebook
519