Bearzi

Campoformido: Jan Palach in mostra fino al 27 settembre 2020

Una mostra a Campoformido per commemorare la figura di Jan Palach a più di 50 anni dalla morte e per approfondirne la storia.  L’esposizione Jan Palach. La vita, il gesto e la morte si propone di ricordare la figura del patriota cecoslovacco morto per i suoi ideali e divenuto simbolo della lotta anti-sovietica dei cecoslovacchi  e vede la collaborazione del “Centro Ceco – Ceske Centrum” di Milano e dell’Associazione MittelEuropa. L’inaugurazione si terrà venerdì 28 agosto 2020 alle ore 18:30 presso la Sala Polifunzionale A. Geatti (Largo Municipio, 11) e vedrà la presentazione del volume Jan Palach. La vita, il gesto e la morte dello studente ceco, biografia scritta da Jiri Lederer e tradotta in Italiano dalla curatrice del volume Tiziana Menotti, slavista e traduttrice dal ceco, che interverrà preceduta da Antonella Baisero, Presidente dell’Università Senza Età – Città del Trattato di Campoformido, che organizza l’evento assieme al Punto Giovani – Campoformido, dal Console Onorario della Repubblica Ceca Paolo Petiziol e dal Sindaco Erika Furlani che patrocinano l’iniziativa unitamente all’Università degli Studi di Udine. “Una mostra a cui teniamo particolarmente e che doveva essere proposta già a marzo”, dichiarano gli organizzatori Antonella Baisero e Diego Compagnoni, che modererà l’incontro, “e che vede il sostegno del Comune di Campoformido e dell’Azienda Vitivinicola Pinat”. 

L’esposizione sarà visitabile dal 29 agosto al 27 settembre ogni sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 19:00, in collaborazione con i partner Circolo Culturale Fotografico “Il Grandangolo”, Club Unesco di Udine e Amici del Luogo della Firma del Trattato di Campoformio. 

facebook
855