Bearzi

Autonomie locali: ok Cal a piani paesaggistico e immigrazione

Udine, 4 lug – Hanno ottenuto parere favorevole a larga
maggioranza pressoché tutti i provvedimenti della Giunta
regionale che sono stati sottoposti oggi al parere del Consiglio
delle autonomie locali (Cal) riunitosi a Udine.

Infatti, mentre il Piano paesaggistico regionale, illustrato
dall’assessore regionale al Territorio, Mariagrazia Santoro, ha
ottenuto parere favorevole unanime, l’assenso del Cal è stato
assicurato anche al Programma annuale immigrazione, presentato
dall’assessore alla Solidarietà, Gianni Torrenti, con dieci voti
a favore e due astensioni.

In quest’ultimo caso si tratta dello strumento per il
coordinamento delle politiche regionali in materia di richiedenti
asilo che, nella stessa giornata, aveva ricevuto parere
favorevole anche dall’apposita commissione del Consiglio
regionale.

È invece stata rinviata alla prossima seduta, che si terrà entro
il mese di luglio, l’espressione del parere dell’organismo
consultivo del sistema delle autonomie sulle modifiche al
regolamento per la determinazione dei canoni di concessione e di
autorizzazione dei beni del demanio idrico regionale.

Rinviata anche l’elezione del nuovo presidente del Cal al posto
dall’ex sindaco di Gorizia, Ettore Romoli. Oggi la seduta è stata
presieduta da Giuseppe Gaiarin.

Viva soddisfazione è stata espressa da Santoro per l’accoglimento
da parte del Cal del Piano paesaggistico regionale. Ancor più
motivata, ha commentato, in quanto il Consiglio delle autonomie
rappresenta gli enti locali di quel territorio sul quale
ricadranno i benefici del nuovo strumento di pianificazione e
saranno proprio i sindaci e gli amministratori, oggi presenti o
rappresentati al Cal, ad attuarne le potenzialità, a vantaggio
dell’intera comunità regionale.

Il Piano paesaggistico regionale, frutto di un lavoro di squadra
che, come ha tenuto a precisare Santoro, ha coinvolto l’intera
struttura dell’assessorato, recherà una grande semplificazione
nelle procedure ma, ha precisato Santoro, in particolare porrà in
piena evidenza i beni che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni
e che alle volte non riconosciamo come tali.

Soddisfazione è stata espressa anche da Torrenti perché il
Programma annuale immigrazione 2017 è il primo a essere stato
redatto sulla base della nuova legge di settore. Secondo Torrenti
è stata colta la volontà della Regione di coniugare la
razionalizzazione dei costi con l’efficacia delle azioni.

Torrenti ha rilevato il sostegno rivolto agli enti locali e alle
aziende sanitarie per le iniziative di mediazione linguistica a
favore degli immigrati presenti regolarmente sul nostro
territorio.

È indispensabile, ha evidenziato Torrenti, la conoscenza della
lingua italiana da parte degli immigrati per favorire
l’integrazione oltre al rispetto delle nostre regole e delle
nostre tradizioni ed abitudini.

Il Cal ha infine provveduto alla nomina con voto unanime di
Claudia Altran, indicata dal Comune di Ronchi dei Legionari,
quale rappresentante dei Comuni nel gruppo tecnico per la
gestione del portale dello sportello unico per le attività
produttive.
ARC/CM/fc

Powered by WPeMatico

facebook
530