Bibione: nasce la no smoking area in spiaggia

mozziconi-fumo-multe 134 maggio 2014 – ADNKRONOS – Dopo tre anni di sperimentazione, Bibione, località balneare dell’alto Adriatico tra le prime della penisola per numero di turisti, sarà anche la prima ”spiaggia libera dal fumo”d’Italia. Con l’estate 2014, dalla prima fila di ombrelloni e fino alla riva del mare, per intenderci, su tutto il bagnasciuga, non sarà più possibile fumare. Addio ai mozziconi abbandonati sulla battigia e un nuovo passo avanti per una vacanza di autentico benessere, nel rispetto degli ospiti e dell’ambiente circostante, entrambi protagonisti assoluti dello sviluppo sostenibile di questa località veneta. La presentazione ufficiale del progetto è prevista per giovedì 29 maggio alle 10 a Bibione, alla presenza delle autorità e dei tecnici che hanno collaborato alla realizzazione della ”spiaggia libera dal fumo”.

Specifiche azioni di sensibilizzazione sono state attivate da Bibione Spiaggia che ha provveduto a realizzare materiale informativo, aumentare il numero dei posaceneri da collocare lungo la spiaggia, posizionare un cartello che indica l’inizio della no smoking area, installare contenitori trasparenti per la raccolta dei mozziconi da parte di bagnini e turisti. A proposito: il 27 per cento dei rifiuti raccolti in spiaggia è rappresentato da mozziconi di sigarette.

 Chi vorrà fumare potrà naturalmente continuare a farlo, ma sotto al proprio ombrellone. Le sanzioni ai trasgressori sono previste dal regolamento redatto dal Comune, tuttavia tutti concordano sul fatto che non ci sarà la caccia aperta al trasgressore: ”Siamo certi che turisti non mancheranno di dimostrare il proprio senso civico”, conclude Codognotto.

facebook
373