Carmen Consoli al Politeama Rossetti di Trieste

Carmen Consoli
Cambi di scena, natura e racconti: il nuovo atteso tour di Carmen Consoli sarà un viaggio suggestivo e inedito nella sua musica. L’artista, dopo i successi del live estivo nei grandi festival rock della penisola, sorprende ancora e torna nell’atmosfera emotivamente coinvolgente del teatro con una formazione arricchita di strumenti e musicisti che la vedrà al centro del palco insieme a basso e batteria, chitarra e tastiera ma anche violini, violoncelli e tamburelli. Tutto pronto al Politeama Rossetti di Trieste, che accoglierà la “cantantessa” domani, sabato 13 febbraio, per l’unico atteso live fra Friuli Venezia Giulia e Veneto. I biglietti per l’evento, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con il Comune di Trieste, la Regione Friuli Venezia Giulia, il Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e inserito nel pacchetto Music&Live dell’Agenzia TurismoFVG, saranno ancora disponibili alle casse del teatro prima dello spettacolo. Info su www.azalea.it.

Il teatro è una scelta artistica ricorrente nella carriera di Carmen, una scelta a lei cara perché la più adatta a ricreare uno scambio quasi confidenziale col pubblico, una dimensione intima che induce al racconto: le sue canzoni sono infatti storie in musica, ricche di personaggi e situazioni narrative, come testimoniato anche nel recente album “L’abitudine di tornare”. E al racconto e ad una scena familiare e fantastica insieme sono ispirate le scenografie che si alterneranno durante lo spettacolo: pedane concave come libri su cui gli strumenti acustici suonano come sospesi nell’aria; specchi che riflettono la platea inglobandola nella scena; tantissime piante, tracce di una natura che irrompe nella quotidianità. Al centro di tutto ci saranno Carmen – con la sua forte presenza scenica – e la sua musica, con una scaletta composta dalle hit dell’ultimo fortunato album “L’abitudine di tornare” assieme a tutti i suoi più grandi successi. Con la voce e la chitarra di Carmen, sul palco ci saranno amici e musicisti storici come Massimo Roccaforte alla chitarra, Roberto Procaccini – affermatissimo tastierista (e produttore) della scena romana, Fiamma Cardani alla batteria e Luciana Luccini al basso e anche Adriano Murania – eccellente polistrumentista e primo violino del Teatro Bellini di Catania, Valentina Ferraiuolo – tamburellista del progetto le Malmaritate, prodotto dalla Narciso, e Claudia Della Gatta – violoncellista avvezza alle incursioni teatrali. Il disegno e la scena sono di Paolo Fossataro.

755