Bearzi

Chiamate, videochiamate e messaggi gratuiti a Natale 2010

In principio era Skype, con gli smartphone avanzati le applicazioni più innovative sono uscite dalla Rete (tradizionale) per arrivare a quella mobile, sempre più interconnessa a Internet e sempre più ricca di servizi slegati dalla telefonia e dalla messaggistica che siamo abituati ad utilizzare.

E allora WhatsApp, PingChat, Tango e da ultimo Viber, tutte applicazioni che ci permettono di inviare messaggi, immagini, video ma anche di chiamare e videochiamare, sfruttando solo la connettività Internet che ci viene offerta dai gestori. Con 5/10 euro al mese è possibile fare di tutto e uno smartphone che può farlo, abbiamo visto nelle ultime settimane, ha un costo anche inferiore ai 100 euro.

Continua a leggere l’articolo di Massimiliano Bucciol

facebook

Lascia un commento

442