* * OFFERTE BLACK FRIDAY * * Guarda la nostra lista dei desideri * * * * * *

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato.
Detto questo, andiamo a cominciare.
Stay safe and enjoy the movies.

Brevemente in sala.

GHOSTBUSTERS: LEGACY (Ghostbusters: Afterlife)
di Jason Reitman

Dopo il fallimentare reboot al femminile di quasi cinque anni fa, per i Ghostbusters si presenta una nuova occasione di tornare al cinema, questa volta con un progetto che parte dalle origini per unire le vecchie generazioni con le nuove. Non è un caso che da Ivan Reitman la regia passi al talentuoso figlio Jason che ha dimostrato negli anni di saper camminare con le sue gambe e di non oziare all’ombra del padre. Con un cast di giovani attori accompagnati da Paul Rudd (e se buttate un occhio al cast completo troverete anche qualche vecchia conoscenza che fa il suo ritorno), Ghostbusters: Legacy sembra voler attirare un nuovo pubblico strizzando l’occhio a chi ha amato i film originali.
ATTESA WELTALL
70%

Quindi, dopo una versione al femminile di scarso successo, adesso ci si prova di nuovo con una versione adoloscenziale, colorandola con una spruzzatina di nostalgia e inserendo talenti come Paul Rudd e Jason Reitman per cercare di ravvivare un po’ la formula. Assolutamente non sufficiente a portarmi in sala.
ATTESA KUSA
40%
.

RESIDENT EVIL: WELCOME TO RACOON CITY
di Johannes Roberts

La saga videoludica di Resident Evil (che se escludiamo i vari spin-off è giunta al suo ottavo capitolo) non ha mai influenzato positivamente le sue controparti cinematografiche, anzi si può dire quasi che si sia stata un’influenza inversa che ha portato i videogiochi a peggiorare e a snaturare la loro origine di “survival horror”. Questo nuovo progetto, che possiamo definire reboot a tutti gli effetti, sembra voler ricalcare in maniera piuttosto fedele la trama dei primi tre capitoli videoludici, cosa che potrebbe portare ad una inevitabile congestione nel comparto narrativo. Per il resto, il look di questo Resident Evil sembra piuttosto cheap e quasi ci fa rimpiangere i film home video in computer grafica. Staremo a vedere.
ATTESA WELTALL
50%

Non ho seguito ne’ la saga videoludica ne’ quella cinemetrografica di Resident Evil, quindi diciamo che di un reboot non ne sentivo proprio il bisogno o la necessita’. Come non sento la necessita’ di qualsiasi reboot, segno di una notevole carenza di idee, di fantasia e di coraggio. Ma questa e’ un’altra storia
ATTESA KUSA
0%
.

E’ STATA LA MANO DI DIO
di Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino per il suo nuovo film torna nella sua Napoli, quella che lo ha visto adolescente, quella degli anni ’80 e di Maradona per intenderci. E’ qui che racconta le vicende del giovane Fabietto Schisa e di come la sua vita sia stata travolta sia da “La Mano di Dio” che da un evento drammatico che lo coinvolgerà direttamente. Progetto Netflix (online dal 15 dicembre) ma che passa anche in sala per un periodo limitato e che diventa occasione da non farsi sfuggire.
ATTESA WELTALL
80%

Sicuramente titolo della settimana, anche ma non solo per mancanza di contendenti. Ammetto pero’ in tutta sincerita’ che, tra pigrizia da pandemia e interesse non altissimo, malgrado i talenti coinvolti me lo aspettero’ comodamente su Netflix.
ATTESA KUSA
65%
.

351