Claut: sport su ghiaccio, sci e ciaspole

Nel corso di un inverno nel quale la montagna friulana sta ritornando a brillare, grazie alla riscoperta del turismo di prossimità da parte di molti amanti degli sport invernali e di molte famiglie, anche il comprensorio di Claut ha i suoi assi da calare. La località dell’Alta Valcellina, che nel corso delle vacanze natalizie è stata meta di moltissimi turisti, è tra quelle che meglio riescono a coniugare gli sport praticati a contatto con la natura selvaggia e le attività dedicate a bambini e famiglie. 

A partire dal palaghiaccio “Alceo Della Valentina”, perfetto per gli appassionati di pattinaggio, curling e hockey su ghiaccio: la struttura è aperta tutti i pomeriggi dalle 14 alle 19 dal martedì alla domenica e le mattine dalle 9 alle 12 nei weekend e nei giorni festivi, con la possibilità di noleggiare le attrezzature in loco. 

I bimbi più spericolati troveranno sicuramente pane per i loro denti sulla pista dedicata a slittino e bob per le famiglie,

 aperta tutti i weekend e festivi: anche in questo caso è possibile noleggiare l’attrezzatura. 

Gli sportivi più tenaci, invece, volgeranno di certo lo sguardo verso la località Tre Pini, con i sui due anelli di sci di fondo: i circuiti sono lunghi rispettivamente 3 e 5 chilometri. E non può mancare lo sci alpinismo, che trova nel comprensorio del Rifugio Pradut e del Resettum uno dei territori più variegati e affascinanti in cui praticare questo sport nell’intera regione. 

Senza dimenticarsi delle ciaspole: chi volesse vivere da vicino la natura dipinta di bianco dalla neve non deve far altro che rivolgersi a Nico’s Alp e Alchymya per noleggiare l’attrezzatura necessaria – ciaspole e bastoncini – ed avventurarsi poi nei prati e nelle foreste che circondano Claut.

731