Bearzi

Contributi alle famiglie in difficoltà

contributi soldi famiglia

Quando le cose non vanno troppo bene per le famiglie, per fortuna vi sono ancora delle istituzioni che riescono a far fronte alle avversità e a dare una mano concreta a quei cittadini che hanno sempre contribuito onestamente e che ora si trovano in un momento di difficoltà. Non è certo una novità che la crisi economica ha messo in ginocchio diverse famiglie italiane, al punto da costringerle addirittura a mettere  a rischio la casa con dei mutui liquidità (per approfondimenti visita http://www.calcoloratamutuo.org/guida/mutui-di-liquidita ) per poter avere del contante per andare avanti in attesa di tempi meno duri.

Se non si hanno i soldi per la bolletta del gas ci pensa il Comune

In diversi casi molte famiglie non hanno nemmeno il denaro sufficiente per pagare le utenze, incluse quelle del gas. Proprio ora che si va incontro alla stagione più rigida, diverse famiglie si sono ritrovate a non avere nemmeno il denaro sufficiente per permettersi il gas per il riscaldamento. Cosa gravissima se si pensa che a breve l’inverno si farà sentire. Proprio per dare una mano alle famiglie che si trovano nelle condizioni più avverse, il Comune di Palmanova ha deciso di stanziare ben 27,660 euro da suddividere tra tutte le famiglie che dimostrino di avere una reale difficoltà economica.

Anche per quest’anno, il sindaco Martinez, vuole contribuire concretamente al benessere dei suoi cittadini, maggiormente di quelli che attualmente versano in gravi difficoltà finanziarie, appoggiato caldamente dall’Assessore alle politiche sociali Giuseppe Tellini.

I requisiti per chi fa richiesta di contributo

Possono fare richiesta di questo speciale contributo tutti i cittadini residenti nel Comune di Palmanova e che abbiano un Isee pari o inferiore ai 15 mila euro. Saranno poi aiutate anche le famiglie monoreddito che abbiano un Isee incluso tra i 15  mila e i 25 mila euro, ma qui la clausola è anche un’altra: per ricevere i fondi, la persona che percepiva tale reddito, deve aver perso il lavoro dopo il 1 gennaio del 2017 e deve anche aver lasciato una dichiarazione di immediata disponibilità lavorativa al Centro per l’Impiego di competenza territoriale, ovviamente però, per percepire il contributo, deve essere ancora disoccupato.

La suddivisione della somma messa a disposizione dal Comune verrà quindi suddivisa tra tutti facenti richiesta in base alla fascia di reddito.

Il quarto anno di contributi

Questo è già il quarto anno che il Comune di Palmanova si occupa della sussistenza dei meno abbienti in una forma di aiuto così concreta. Sono così stati erogati già ben 166.000 euro, 82.975 sono stati assegnati alle famiglie in difficoltà, in modo che avessero la possibilità almeno di pagare le utenze nel 2011, 2012, 2013. Nel 2014, invece, sono stati assegnati 27.659 euro per il pagamento delle bollette del gas delle famiglie in difficoltà e ben 27.660 nel 2015, sempre per lo stesso motivo.

 

facebook
1.097