Bearzi

Cormons: Jazz Wine of Peace Festival dal 24 al 27 ottobre 2013

Cormòns (GO) – Presentato oggi il programma di “Jazz&Wine of Peace Festival”: le stelle più brillanti del panorama jazz internazionale in concerto in teatri e cantine vinicole, per un’accoppiata vincente tra musica di altissima qualità ed enogastronomia. Questi gli ingredienti della XVI edizione, l’ormai storica rassegna ideata dal Circolo culturale Controtempo, che si terrà dal 24 al 27 ottobre a Cormòns, suggestiva cittadina tra i colli goriziani, e dintorni.

Quattro giorni con i migliori nomi della galassia jazz contemporanea, con un occhio alle contaminazioni e particolare attenzione alla scena statunitense, che sarà rappresentata da incontestabili big quali la Mike Stern Band (in concerto venerdì 25 ottobre alle 21.30 al Teatro Comunale di Cormòns), The Fonda/Stevens Group (in calendario sabato 26 ottobre alle 11, al Kulturni Dom di Nova Gorica), Tim Berne (in programma sabato 26 ottobre alle 21.30 al Teatro Comunale di Cormòns) e ancora lo straordinario Joshua Redman Quartet, che chiuderà in bellezza il festival domenica 27 ottobre alle 20 al Teatro Comunale di Cormòns. Completeranno il quadro l’italiano Zvuk Quartet, all’Azienda Agricola Borgo San Daniele di Cormòns venerdì 25 alle 17, il quintetto svizzero Heiri Känzig 5-tet Buenos Aires, in calendario sabato 26 ottobre alle 17, presso la Tenuta di Angoris di Cormòns, il duo composto da Armando Battiston e Claudio Mazzer, con “Latin Jazz Two”, sempre sabato 26 alle 19, presso l’Azienda Agricola Gradnik, il Wild Bread Quartet (domenica 27 ottobre alle 11 presso la Tenuta Villanova di Farra d’Isonzo) e lo scandinavo quintetto Atomic (domenica 27 ottobre alle 16 presso la Cantina Renato Keber di Cormòns). E l’anteprima sarà affidata agli italianissimi Quintorigo, che si esibiranno a Gorizia, al Kulturni Dom giovedì 24 ottobre alle 20.30.
Ad aprire la serata del 25 ottobre del festival sarà la band capitanata da un vero e proprio mito vivente del jazz contemporaneo, il chitarrista di Boston classe 1953 Mike Stern, che nella sua lunga carriera ha collaborato con leggende del calibro di Miles Davis, Bob Berg e Jaco Pastorius. Altro nome di spicco sarà Joshua Redman, il numero uno al mondo tra i sax tenore della new generation: nato nel 1969, nonostante la sua giovane età ha all’attivo già 14 album. Graditissimo poi il ritorno dei Quintorigo, già a Cormons due anni fa, che per l’anteprima di “Jazz&Wine of Peace” proporranno “Experience”, il tributo della factory romagnola al mito del rock americano Jimi Hendrix. I brani più famosi del chitarrista americano, come Foxy Lady, Hey Joe, Angel, Purple Haze, Voodo Child e tanti altri, saranno da loro riletti, con le sonorità caratteristiche dei Quintorigo, una riuscitissima commistione tra i generi musicali più diversi, uniti alla singolarità dei suoni, strumentali e vocali.
Tutti i concerti, di altissima qualità, saranno proposti live non soltanto nei teatri, ma anche in locali, enoteche, cantine, per degustare fino a tardi le eccellenti tipicità del Collio italiano e sloveno, alla scoperta di vini pregiati e ottime pietanze. Non mancheranno a questo proposito i “Concerti aperitivo” e “Round Midnight”, affidati a giovani e promettenti artisti locali, che accompagneranno con le loro note brindisi e degustazioni al calar del sole e fino a notte inoltrata.

Ad accogliere gli affezionati della kermesse provenienti da tutta Europa sarà il Teatro comunale di Cormòns, dove si svolgeranno gli spettacoli clou. La musica live sarà però protagonista anche al Kulturni Dom di Nova Gorica e Gorizia e nelle antiche cantine, enoteche e locali che ospiteranno i concerti. Un viaggio tra le note e i colori della musica jazz accompagnerà i fan del festival nei diversi momenti della giornata, accoppiandosi con sapori e spazi sempre diversi. Sarà un’abbinata perfetta tra jazz e vino, grazie alla preziosa collaborazione delle aziende appartenenti al circuito del Movimento Turismo del Vino Fvg: dall’Azienda Agricola Borgo San Daniele alla Tenuta Angoris, dalla Tenuta Villanova alla Cantina Renato Keber, dall’Azienda Agricola Gradnik all’enoteca di Cormòns. Oltre agli eventi musicali non mancheranno spazi dedicati ad altre forme d’arte, con esposizioni dedicate.

Anche quest’anno il cartellone del festival si presenta ricco ed eterogeneo, punta sulla qualità e sullo stile, sconfinando dal jazz classico all’avanguardia, in un intreccio di contaminazioni inedite. L’edizione 2013 di “Jazz & Wine of Peace Festival” è realizzata da Controtempo grazie al contributo del Comune di Cormòns – Assessorato alla Cultura, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Provincia di Gorizia e Camera di Commercio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, FriulAdria – Crédit Agricole, Kulturni Dom di Nova Gorica, Mesna Ob?ina di Nova Gorica, Strada del vino e sapori del goriziano, Kulturni Dom di Gorizia e con il supporto del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia ed Enoteca di Cormòns.

Si rinnova inoltre per il nono anno consecutivo la collaborazione con RAI Radio 3, che dal 2005 allo scorso anno ha trasmesso nello spazio serale “Radio 3 Suite Jazz” circa 25 concerti di Jazz & Wine of Peace.

E prosegue anche quest’anno il gemellaggio di “Jazz & Wine of Peace Festival” con alcuni tra i festival Jazz&Wine d’Italia di maggior rilievo: Zola Jazz&Wine (www.zolajazzwine.it) e Montalcino Jazz&Wine (www.castelloban?.it). Per le tre manifestazioni il gemellaggio rappresenta un’occasione per confrontarsi con nuove realtà territoriali e produttive, ma anche un’opportunità di arricchimento culturale per tutti coloro che hanno deciso di raccogliere questa s?da.

Jazz & Wine of Peace Festival è parte del marchio JAZZFVG, l’etichetta che connota la musica di qualità del Friuli Venezia Giulia.

JAZZ & WINE OF PEACE
XVI Edizione
Cormòns, Teatro Comunale ed in vari luoghi
24 – 25 – 26 – 27 ottobre 2013

Giovedì 24 ottobre
ore 20.30
Gorizia, Kulturni Dom, Via Italico Brass 20
QUINTORIGO “Experience” (Italy)
The Music of Jimi Hendrix
Andrea Costa: violin – Gionata Costa: cello – Stefano Ricci: double bass – Valentino Bianchi: saxophones – Moris Pradella: vocals
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO

Venerdì 25 ottobre
ore 17.00
Azienda Agricola Borgo San Daniele, Via S. Daniele 38, Cormòns
ZVUK Quartet: “Smonkiana” (Italy)
Luciano Caruso: curved soprano sax, arrangements – Jacopo Giacomoni: alto sax – Alberto Collodel: bass clarinet – Piero Bittolo Bon: baritone sax
Comprese DEGUSTAZIONI ENOGASTROMICHE: ……………………………….

ore 21.30
Cormòns, Teatro Comunale
MIKE STERN Band (USA)
Mike Stern: guitar – Bob Malach: tenor sax – Tom Kennedy: electric bass – Keith Carlock: drums

Sabato 26 ottobre
ore 11.00
Nova Gorica (SLO), Kulturni Dom
The FONDA/STEVENS Group (USA)
Herb Robertson: trumpet, flugelhorn, cornet – Michael Jefry Stevens: piano – Joe Fonda: double bass – Harvey Sorgen: drums

ore 16.00
Villa Locatelli – Tenuta di Angoris, località Angoris 7, Cormòns
HEIRI KÄNZIG 4-tet Buenos Aires (Switzerland)
Heiri Känzig: double bass, compositions – Michael Zisman: bandoneon – Matthieu Michel: fluegelhorn – Lionel Friedli: drums, percussion
In collaborazione con PRO HELVETIA

Comprese DEGUSTAZIONI ENOGASTROMICHE: ……………………………….

ore 18.30
Azienda Agricola Gradnik, località Plessiva Cormòns
c/o Circolo Vecchia Quercia (Cormòns , via Plessiva 6)
ARMANDO BATTISTON “Latin Jazz Two” (Italy)
Armando Battiston: piano, synth, accordion, harmonica, flutes, live electronics – Claudio Mazzer: congas, darabouka, cajon and other percussions

Comprese DEGUSTAZIONI ENOGASTROMICHE: ……………………………….

ore 21.30
Cormòns, Teatro Comunale
TIM BERNE Snakeoil (USA)
Tim Berne: alto sax – Oscar Noriega: bass clarinet and clarinet – Matt Mitchell: piano – Ches Smith: drums, percussion, vibraphone

Domenica 27 ottobre
ore 11.00
Tenuta Villanova, via Contessa Beretta 29, loc. Villanova, Farra d’Isonzo (GO)
WILD BREAD Quartet (Italy)
Mauro Ottolini: trombone, sousaphone, shells – Daniele D’Agaro: tenor sax, clarinet, bass clarinet – Stefano Senni: double bass – Cristiano Calcagnile: drums, percussion

Comprese DEGUSTAZIONI ENOGASTROMICHE: ……………………………….

ore16.00
Cantina Renato Keber, Cormòns, Zegla 15
ATOMIC (Norway-Sweden)
Fredrik Ljungkvist: tenor & baritone saxophones, clarinet – Magnus Broo: trumpet
Håvard Wiik: piano – Ingebrigt Håker Flaten: double bass – Paal Nilssen-Love: drums

Comprese DEGUSTAZIONI ENOGASTROMICHE: ……………………………….

ore 20.00
Cormòns, Teatro Comunale
JOSHUA REDMAN Quartet (USA)
Joshua Redman: tenor & soprano saxophones – Aaron Goldberg: piano – Reuben Rogers: bass – Greg Hutchinson: drums

INGRESSO CONCERTI

Giovedì 24 ottobre
QUINTORIGO “Experience”: intero euro 18,00 / ridotto euro 15,00 (Concerto fuori abbonamento)

Venerdì 25 ottobre
ZVUK Quartet: “Smonkiana”: euro 15,00
MIKE STERN BAND: intero euro 20,00 / ridotto euro 18,00

Sabato 26 ottobre
The FONDA/STEVENS Group: euro 15,00
HEIRI KÄNZIG 4-tet Buenos Aires: euro 15,00
ARMANDO BATTISTON “Latin Jazz Two”: euro 15,00
TIM BERNE: intero euro 20,00 / ridotto euro 18,00

Domenica 27 ottobre
WILD BREAD Quartet: euro 15,00
ATOMIC: euro 15,00
JOSHUA REDMAN QUARTET: intero euro 30,00 / ridotto euro 28,00

ABBONAMENTO: euro 120,00

CONCERTI APERITIVO E “ROUND MIDNIGHT”
(ingresso gratuito – entrance free)

Venerdì 26 ottobre
ore 19.00
“Jazz & Wine le bar” (Cormòns, via Matteotti 78):
GIAMPAOLO MRACH – GIULIO SCARAMELLA Duo
Giampaolo Mrach: fisarmonica – Giulio Scaramella: piano

ore 23.30
Bar Ristorantino “in Taberna” (Cormòns, via Friuli 10)
Da definire

Sabato 27 ottobre
ore 23.30
Bar Ristorantino “in Taberna” (Cormòns, via Friuli 10)
Da definire

ore 23.30
“Jazz & Wine le bar” (Cormòns, via Matteotti 78):
GIAMPAOLO MRACH – GIULIO SCARAMELLA Duo
Giampaolo Mrach: fisarmonica – Giulio Scaramella: piano

QUINTORIGO “Experience”
La band romagnola Quinto Rigo nel progetto “Experience”, con la riconosciuta e innegabile bravura nel manipolare gli arrangiamenti, affronta il fantastico repertorio di Jimi Hendrix, che è stato precursore di molte strutture e del sound di quelle che sarebbero state le future evoluzioni del rock attraverso un’inedita fusione di blues, rhythm and blues, soul, hard rock, psichedelia e funky.
I pezzi del grande chitarrista di Seattle saranno impreziositi dalla calda voce soul del nuovo vocalist Moris Pradella.

ZVUK Quartet: “Smonkiana”
Quartetto veneto di recente formazione composto da soli strumenti ad ancia. Sotto la direzione di Luciano Caruso proveranno a “smontare” e “rimontare” le composizioni di Thelonious Monk. Una riflessione-ricomposizione di tutta l’area tematica monkiana.

MIKE STERN Band
Mike Stern ha esordito giovanissimo con Miles Davis. Le sue doti tecniche lo hanno portato a diventare un chitarrista di culto non solo per i jazz fans ma anche per coloro che seguono il rock più evoluto. La Mike Stern Band, uno dei gruppi più interessanti nel mondo della Fusion, è stata fondata nel 2008.

The FONDA/STEVENS Group
Formazione storica statunitense capitanata da Joe Fonda, uno dei contrabbassisti più ricercati degli States nell’ambito dell’avanguardia, e dal pianista e compositore Michael Jefry Stevens. Notevole la presenza del trombettista Herb Robertson.

HEIRI KÄNZIG 4-tet Buenos Aires
Heiri Känzig, probabilmente uno dei migliori contrabbassisti europei, dopo le esperienze che lo hanno portato a fondere il jazz con la musica popolare svizzera, si dedica ora a questo progetto che lo vede “flirtare” con la musica argentina.

ARMANDO BATTISTON “Latin Jazz Two”
Personaggio storico del jazz d’avanguardia nel Friuli-Venezia Giulia e non solo (ricordiamo il mitico “Ictus” pubblicato nel 1974 dalla PDU, la casa discografica di Mina) proporrà una rivisitazione molto personale del Latin Jazz in compagnia del percussionista Claudio Mazzer.

TIM BERNE Snakeoil
Il sassofonista e compositore di Syracuse mette in campo tutto il suo carisma con questo progetto che è anche il suo album di debutto per la ECM (uno dei migliori dischi dell’anno 2012 secondo “All About Jazz”).
Snakeoil si aggira dalle parti di atmosfere spesso intimiste e di stampo cameristico. La scrittura domina sull’improvvisazione. Il controllo sulla divagazione e sull’esuberanza. La forma sull’indefinito. Il risultato? Sorprendente!

WILD BREAD Quartet
Prendiamo due personaggi geniali, fantasiosi e carismatici come il sassofonista e clarinettista Daniele D’Agaro ed il trombonista (ma anche suonatore di sousaphone e conchiglie) Mauro Ottolini, affianchiamo a costoro una delle migliori sezioni ritmiche italiane (Senni-Calcagnile) ed ecco “Wild Bread” uno dei progetti più freschi ed intriganti del jazz italiano degli ultimi tempi.

ATOMIC
Uno dei più creativi ed emozionanti esempi di jazz scandinavo, ben lontano dalle fredde atmosfere che spesso si associano alla musica di quelle terre. Avanguardia “controllata”: spazio all’improvvisazione ma anche a composizioni pregevoli e strutture complesse ma estremamente fruibili.

JOSHUA REDMAN Quartet
Senz’altro uno dei migliori sassofonisti tenori esistenti. Figlio del grande Dewey Redman (sassofonista nel mitico “American Quartet” di Keith Jarrett negli anni ’70) Joshua si è creato una propria identità a cui ha affiancato una tecnica inarrivabile. Ad uno dei “top musicians” del jazz attuale il compito di chiudere nel migliore dei modi la sedicesima edizione di “Jazz & Wine of Peace”.

facebook
551