Bearzi

Coronavirus: Area Science park finanzia progetti di ricerca con 400 mila euro

Area Science Park, nell’ambito del Sistema ARGO, lancia la call FAST-TRACK COVID-19 per lo sviluppo di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione che puntino a potenziare la capacità di prevenzione, analisi e risposta dell’Italia alla pandemia da Covid-19, con un impatto sul sistema sanitario, sul sistema produttivo e sulla vita dei cittadini.

Il bando è rivolto a team di ricerca interessati a utilizzare la Piattaforma di Genomica di ultima generazione di Area Science Park, composta da un sequenziatore ad alta processività e dal Data Center “Orfeo” in grado di fornire servizi avanzati di calcolo e analisi di dati associati alla genomica e ad altri settori*.

La call è riservata a Università, Istituti di Istruzione Superiore, Scuole Superiori Universitarie, Enti pubblici di ricerca, IRCCS, Aziende Sanitarie, organizzazioni intergovernative di ricerca con sede in Italia, associazioni e fondazioni con attività di ricerca.

Le proposte di progetti di innovazione e ricerca devono riguardare:

  •  l’ambito medico-sanitario, in particolare diagnostica e prognosi medica e strategie terapeutiche antivirali, inclusi vaccini;
  • algoritmi di intelligenza artificiale e tecniche di machine Learning per modelli predittivi sull’evoluzione dell’emergenza epidemiologica;
  • sistemi di accesso, estrazione e data mining per la condivisione e l’utilizzo delle informazioni scientifiche disponibili sulla malattia.

Condizione essenziale per partecipare al bando è accettare che i risultati raggiunti siano pubblicati in modalità aperta (open science) e in particolare che i dati prodotti siano resi accessibili e disponibili in maniera open e FAIR.

Un precedente significativo dell’utilizzo collaborativo della piattaforma di genomica di ARGO è stato il sequenziamento del coronavirus SARS-CoV-2, identificato in Friuli Venezia Giulia da un team di ricercatori dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina, dell’ICGEB e di Area Science Park. L’accesso alla piattaforma anche grazie alla call FAST-TRACK COVID-19 consentirà di favorire l’aumento dei sequenziamenti del virus – sono ad oggi 64 quelli effettuati in Italia a fronte di 9174 in Europa – acquisendo informazioni che sono importanti anche nella messa a punto di test molecolari e sierologici e negli studi sul vaccino.

La call mette a disposizione complessivi 400mila euro e cofinanzierà ciascuno dei progetti selezionati nella misura massima di 30mila euro erogati tramite la messa a disposizione di personale l’accesso gratuito alle piattaforme tecnologiche e servizi accessori. I progetti avranno una durata compresa tra i tre e i dodici mesi.

Le proposte potranno essere presentate fino al 31 luglio 2020. Maggiori informazioni, bando e form di partecipazione sono sul sito www.areasciencepark.it.

facebook
437