Enoarmonie a villa Roselli della Rovere. Gran finale domenica 12 luglio

Gran finale, domenica 12 luglio, per il festival Enoarmonie, che su ideazione e promozione dell’Associazione musicale Sergio Gaggia propone l’inusuale e apprezzato abbinamento fra la grande musica da camera e i migliori vini del Friuli Venezia Giulia e non solo: protagonista della performance, che sarà accolta – al consueto orario delle 19 – dalla suggestiva villa Roselli della Rovere, a Tomba di Mereto, sarà Elia Cecino, l’ultimo vincitore del prestigioso Premio Venezia, riservato ai migliori diplomati italiani. Il giovanissimo talento, nato a Treviso nel 2001, sostituirà l’ospite inizialmente atteso, Kostandin Tashko, bloccato nella sua residenza triestina per la recente norma che impone anche ai cittadini balcanici il periodo di quarantena, una volta giunti in Italia.

Elia Cecino ha iniziato a studiare il pianoforte all’età di 9 anni, seguito da Maddalena De Facci, sotto la cui guida si è diplomato da privatista, con il massimo dei voti e la lode, al Conservatorio “B. Maderna” di Cesena, nel 2018. Attualmente si sta perfezionando con Eliso Virsaladze alla Scuola di Musica di Fiesole e con Andrzej Jasinski all’Accademia del Ridotto di Stradella. Vincitore del Premio Venezia 2019, Elia vanta, nonostante la giovanissima età, un palmares di primo livello: si è infatti affermato in Italia e all’estero in ben undici concorsi internazionali, dal “Pozzoli” di Seregno al “Casagrande” di Terni, fino allo “Schumann” di Düsseldorf, al “Luciano Luciani “di Cosenza e ancora a “Città di Albenga”, “Krystian Tkaczewski” di Busko-Zdrój, “Brunelli” di Vicenza, “Isidor Bajic” di Novi Sad, “Chopin” di Budapest, “Rosario Marciano” di Vienna e “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi. Tutto lascia supporre, insomma, che Cecino sarà presto uno dei più ricercati pianisti italiani.

Per il pubblico di Enoarmonie eseguirà musiche di Beethoven, Schubert e Scriabin, che saranno abbinate ai vini dell’Azienda Roselli della Rovere: al pianista Andrea Rucli, presidente dell’Associazione Gaggia, spetterà in via eccezionale il ruolo di enorelatore.

L’ingresso è a pagamento. In caso di maltempo il concerto sarà rinviato a data da destinarsi.

516