* * IDEE PER I TUOI REGALI DI NATALE * * Guarda la nostra lista dei desideri * * * * * *

Enti locali: Roberti, confermato slittamento elezioni in autunno

Contributo una tantum per sagre e eventi non realizzati

Trieste, 30 apr – Con l’approvazione del pacchetto di norme del
Capo IV del ddl 130 “Multisettoraile” in materia di autonomie
locali, sicurezza, corregionali all’estero e funzione pubblica,
diventa definitivo lo slittamento delle elezioni amministrative
in autunno.

Con una normativa a carattere temporaneo giustificata dal
perdurare della pandemia, limitatamente al turno elettorale 2021
e in deroga alla normativa vigente, è aperta una finestra
elettorale utile per il rinnovo degli organi comunali nel secondo
semestre dell’anno, tra il 12 settembre e il 14 novembre.

“Con l’obiettivo di limitare i contatti interpersonali è stata
confermata anche la decisione di modificare il numero di
sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e delle
candidature e si conferma l’esenzione dalla raccolta delle
sottoscrizioni per i Comuni fino a 3mila abitanti” ha spiegato
l’assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, a
margine dell’approvazione.

Viene poi riconosciuta la possibilità di concedere contributi una
tantum (fino ad un massimo di 1.500 euro) a soggetti privati che
organizzano sagre e feste locali. Il contributo è concesso a
copertura di spese sostenute dopo il 4 marzo 2020, all’avvio
della pandemia, e fino al 31 maggio 2021.

“L’obiettivo – come ha spiegato Roberti che ha proposto il
provvedimento a nome della Giunta regionale – è garantire la
continuità e la ripresa delle attività alle associazioni e agli
enti che organizzano questo genere di eventi e che non hanno
potuto realizzarli a causa della pandemia, pur avendo sostenuto
spese di gestione immobili, o di sanificazione o per utenze o
acquisto di dispositivi di sicurezza”.

Con altra norma, riferita alle Comunità di montagna della Destra
Tagliamento e delle Dolomiti friulane, viene differito al 30
giugno il termine per la definizione mediante arbitrato della
ripartizione tra i due enti delle risorse umane, strumentali e
finanziarie e dei rapporti giuridici pendenti che facevano capo
alle Uti. Con un ulteriore differimento, gli statuti delle due
comunità potranno essere approvati rispettivamente entro il 31
maggio e il 15 giugno.

Una serie di norme inserite con emendamenti di maggioranza
modificano la disciplina in materia di revisori dei conti negli
Enti locali e mirano a facilitare la rotazione degli incarichi e
il consolidamento delle esperienze all’interno dei Comuni.

Un’altra previsione normativa prevede che le risorse assegnate
nel 2019 per la videosorveglianza interna a strutture varie,
relative a servizi educativi per l’infanzia, scuole
dell’infanzia, strutture per anziani e disabili possano essere
utilizzate anche per la tutela del patrimonio delle scuole
primarie e secondarie.

La norma prevede altresì la proroga dei termini per la
rendicontazione, da parte degli Enti locali, delle risorse
assegnate nel 2019 per interventi per l’installazione di sistemi
di sicurezza nelle abitazioni private e nelle parti comuni dei
condomini, nonché per altri interventi in materia di sicurezza.

È stata inoltre approvata una norma che consente ai Comuni
beneficiari del fondo regionale per la riduzione della tassa sui
rifiuti (Tari), della tassa per l’occupazione di spazi e aree
pubbliche (Tosap) o del canone per l’occupazione di spazi e aree
pubbliche (Cosap), di destinare le risorse non utilizzate alla
fine del 2020 al ristoro di eventuali minori entrate e alla
copertura di maggiori spese connesse con l’emergenza
epidemiologica da Covid-19

In materia di corregionali all’estero viene concessa
l’ammissibilità delle domande di contributo per l’anno 2021
presentate entro il 31 gennaio 2021, in considerazione delle
ripercussioni sulle attività degli enti, delle associazioni e
delle istituzioni dei corregionali all’estero, causate
dall’emergenza Covid-19.
ARC/SSA/ep

Powered by WPeMatico

359