Bearzi

FERROVIE: SERRACCHIANI, INTESA CON RFI RENDE FVG PIÙ RAGGIUNGIBILE

Roma, 22 nov – Il Protocollo d’intesa siglato oggi a Roma tra
la Regione Friuli Venezia Giulia e Rete Ferroviaria Italiana
sullo sviluppo delle rete, delle strutture e dei servizi del
trasporto su ferrovia e della collegata intermodalità “va nella
direzione giusta perché finalmente rende competitiva la nostra
regione e ci rende raggiungibili”.

Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora
Serracchiani commentando la firma dell’accordo che vale 2,6
miliardi di euro, di cui 413 milioni già finanziati, e che è
stato sottoscritto con l’amministratore delegato e direttore
generale di Rete Ferroviaria Italiana Maurizio Gentile.

“Oggi – ha aggiunto Serracchiani – mettiamo nero su bianco un
cronoprogramma, indichiamo quali sono le priorità, tra le quali
non solo la manutenzione ordinaria ma anche una parte importante
di velocizzazione della nostra rete ferroviaria, il recupero
della Sacile-Gemona e alcuni interventi che riguardano
l’accessibilità alle stazioni, che rendono più agevole l’ingresso
in treno”.

La presidente della Regione si è soffermata anche sull’aspetto
legato al raccordo con lo scalo di Ronchi. “Finalmente
l’aeroporto del Friuli Venezia Giulia – ha evidenziato – avrà la
stazione ferroviaria e quindi il polo intermodale”.

La valenza del Protocollo d’intesa è stata sottolineata anche da
Gentile. “E’ un accordo – così l’amministratore delegato RFI –
che conferma l’impegno che Rete Ferroviaria Italiana ha nei
confronti della Regione Friuli Venezia Giulia, una regione
importantissima, di confine, attraversata dal corridoio europeo
Baltico-Adriatico”.

Gentile, infine, ha rilevato che l’accordo firmato oggi “prevede
un intervento a tutto campo nel Friuli Venezia Giulia per far sì
che in quel territorio il servizio ferroviario, già molto
apprezzato oggi, lo sia ancora di più”.
ARC/PPH/PPD

Powered by WPeMatico

facebook
693