Bearzi

Festival Udine Castello. 5, 12, 19 ottobre

Piazzale-Castello-Udine
In collaborazione con il Comune di Udine, il Festival mira a rendere il Castello un luogo di incontro per gli appassionati di musica e un polo ancor più attrattivo per i turisti d’oltre confine, grazie al ricco patrimonio artistico delle collezioni dei Civici musei. La storica e rappresentativa associazione AdM avrà il compito di focalizzare l’attenzione sull’icona-simbolo della città in sinergia con musica e bellezza artistica.
Il Festival Udine Castello e’ stato presentato a maggio con gran successo a Vienna, all’interno della manifestazione ‘Eccellenze friulane in Tour’ organizzata dalla Camera di Commercio di Udine, alla presenza dell’Ambasciatore italiano Giorgio Marrapodi e dell’Assessore alla cultura del Comune di Udine Federico Pirone. L’interesse del pubblico austriaco ha generato richieste di partecipazioni per seguire i concerti e visitare i luoghi di cultura.
Il Salone del Parlamento, ricco di fascino e adatto acusticamente alla musica cameristica di delicate misure, ospiterà quindi nomi del concertismo internazionale nel mese di ottobre 2014. I concerti avranno luogo la domenica mattina alle ore 11.00 (5, 12, 19 ottobre) e saranno seguiti da un brindisi all’interno delle sale del Castello e dalla visita ai Civici Musei. Partner di questa prima edizione, oltre al Comune Assessorato alla Cultura che ne promuove la nascita, sono il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione FVG, la Fondazione Crup, sempre accanto alle iniziative promosse dagli AdM, Mediocredito ed Eurotech. Il Festival vede inoltre la collaborazione dei Civici Musei di Udine, della Fondazione Filippo Renati, della SAF Autoservizi FVG, di Euritmica, dell’Azienda Agraria A. Servadei dell’Università di Udine ed il patrocinio del Ducato dei Vini Friulani, nonché il supporto delle Aziende Agricole Visintini, Fedele, Borgo Judrio di Corno di Rosazzo e del Consorzio Montasio.
L’apertura del Festival, domenica 5 ottobre, è assegnata alla chitarra del solista uruguaiano Alvaro Pierri, considerato il prosecutore di Segovia. Oltre alla grande Sonata di Paganini e il gran preludio di Albèniz, Pierri si unirà all’orchestra d’archi La Sinfonietta, realtà nata per dare voce alle eccellenze del territorio nei circuiti internazionali, con cui eseguirà in prima nazionale il concerto di Mauro Giuliani. Il secondo concerto, domenica 12 ottobre, prevede la presenza esclusiva in Italia della star cinese Bian Liu Nian, performer di Erhu (strumento della cultura tradizionale cinese) e compositore della sigla dei giochi olimpici a Pechino, il quale presenterà, oltre ai brani classici, alcune sue composizioni per Erhu e orchestra d’archi appositamente scritte per questa occasione. Il Festival si concluderà domenica 19 ottobre con un programma squisitamente vivaldiano. Sempre con la presenza dell’orchestra d’archi La Sinfonietta, che dopo il debutto a Vienna e la presenza alla Cancelleria Pontificia di Roma sarà all’Expo 2015 di Milano, si alterneranno sulla scena tre solisti: Patrick De Ritis 1° fagotto dei Wiener Symphoniker, la flautista kazaka Aigerim Dautbayeva, vincitrice del premio nazionale Shabit Kazakhstan, e la solista della Filarmonia serba Andjela Bratic. Un Festival all’insegna delle culture e dei grandi interpreti, quindi, come da tradizione consolidata dalla lunga attività degli Amici della Musica, che quest’anno presenterà la 93° Stagione di Concerti con inizio il 28 ottobre al Teatro Palamostre.

I biglietti per il Festival Udine Castello (fino ad esaurimento dei posti) sono in prevendita presso PuntoInforma, Via Savorgnana 12, Udine (venerdi 3/10/17 Ottobre) e Angolo della Musica, Via Aquileia 89, Udine ( sabato 4/11/18 Ottobre).

———————————–

Domenica 5 Ottobre 2014 Ore 11.00
Solista ALVARO PIERRI – chitarra

LA SINFONIETTA Orchestra d’archi di Udine
Niccoló Paganini Grande Sonata per Chitarra
(Allegro risoluto, Romanza, Andantino variato)
Isaac Albéniz Preludio (Zortzico, Malagueña, Capricho, Sevilla)
Antonio Vivaldi Concerto in re maggiore per chitarra e archi
(Allegro, Andante, Allegro)

Mauro Giuliani Concerto in la maggiore per chitarra e archi op. 30
(Allegro maestoso, Siciliana, Rondò alla polacca)
Alvaro Pierri, acclamato internazionalmente come personalità leader nel panorama chitarristico e
considerato il prosecutore di Segovia, nasce a Montevideo in Uruguay da una famiglia di musicisti. Dall’età di 11 anni vince numerosi premi in concorsi internazionali. Studia con la zia Olga Pierri, Guido Santorsola e Abel Carlevaro. Dopo un brillante debutto a New York e con i solisti dell’Orchestra Filarmonica di Berlino, Pierri tiene concerti in tutto il mondo e suona a fianco di Astor Piazzolla, Frank Peter Zimmermann, Terry Riley, Leo Brouwer, Charles Dutoit. Grandi compositori come Leo Brouwer, Guido Santorsola, Francis Schwartz, Jacques Hétu, Abel Carlevaro, Carlo Domeniconi, Dusan Bogdanovic hanno composto per lui. La Deutsche Grammophon gli dedica un DVD per il recital con Astor Piazzolla e nel 2008 gli viene riconosciuta la cittadinanza onoraria della città di Montevideo per il suo apporto alla musica. È professore presso l’Università di Santa Maria in Brasile, l’Università McGill e l’Accademia di musica UQAM a Montreal e l’Università di Vienna. Tiene master class nei più prestigiosi festival a New York, Salisburgo, Tokyo, Osaka, Hong Kong, Shanghai, Seoul, Brasile. La Sinfonietta, orchestra d’archi ideata dalla flautista Luisa Sello, nasce a Udine (FVG) sotto la guida dello storico Quartetto d’archi Prazak che ne segue la crescita artistica fin dal 2011. Particolarità de LA SINFONIETTA è quella di operare come gruppo agile e aperto alla collaborazione con musicisti di altri paesi e di creare un ‘humus’ artistico intergenerazionale ed interculturale. Ha debuttato a Vienna al Palazzo Metternich su invito dell’Ambasciata d’Italia e nel 2013 è stata invitata ad Arta Terme (luogo prescelto dal
poeta Giosuè Carducci) come gruppo di artisti in residenza. Dal 2014 diventa il gruppo ‘in residenza’ della Fondazione Renati di Udine e viene invitata alla Cancelleria Pontificia di Roma e all’Expo 2015 di Milano. Al fine di promuovere la Grande Musica presso le giovani generazioni, LA SINFONIETTA si è fatta promotrice di progetti per le scuole ed ha assunto il ruolo di ‘testimonial’ della città di Udine nell’opera di diffusione e promozione dell’eccellenza FVG.

facebook
1.139