Giorgio Baldasso il nuovo Comandante della Julia

gen2

“In questi momenti, i sentimenti sono contrastanti, la felicità per aver assolto al proprio incarico si mescola alla tristezza di vedere lo stesso giunto alla sua conclusione” le parole del Gen. B. Gianfranco ROSSI, Comandante della Brigata alpina “Julia” sintetizzano le emozioni di chi sta cedendo il comando della sua unità.
Siamo a Udine alla caserma “Pio Spaccamela”, in via Fruch, che dopo aver ospitato per decenni reparti del Genio, dal 2001 è entrata a far parte della galassia della “Julia” divenendo sede del Reparto Comando e Supporti Tattici “JULIA”, il reparto di supporto alla Brigata, il “braccio logistico” del comando alpino friulano.
Il Tenente Colonnello Paolo CECCORULLI cede oggi il comando al pari grado Giorgio BALDASSO, artigliere da montagna che da anni milita nell’ambito della Brigata.
“Spesso il personale del Reparto Comando viene ricordato come quello dietro ad una scrivania, mentre negli ultimi anni questi uomini si sono fatti valere in diversi ambiti addestrativi ed agonistici – ricorda il generale – dimostrando la validità del metodo alpino e la possibilità di ottenere validi risultati se cercati con sacrificio ed addestramento”. Lo stesso addestramento attento e capillare, che gli uomini di questa unità stanno quotidianamente svolgendo per non giungere impreparati ai molteplici impegni che li vedono protagonisti, primo in ordine di tempo, la preparazione del personale per supportare i futuri impegni della Brigata. Il Reparto Comando infatti fornisce supporto addestrativo e logistico al comando superiore e concorre a tutte le attività che vedono la Brigata “Julia” protagonista.
“Due immagini porterò nel cuore – ricorda il cedente Ten. Col. CECCORULLI – l’impegno del personale ai Campionati sciistici delle Truppe alpine dove abbiamo dimostrato il nostro valore e la diuturna attività per allestire in tempi da record la cittadella degli alpini durante le recenti cerimonie del sessantennale della “Julia” quando la popolazione si è stretta accanto ai nostri ragazzi”. Il comandante cedente rientrerà nelle fila del Reparto Infrastrutture dalle quale proveniva.





3.195