Bearzi

Gorizia: Gusti di Frontiera 2012 – inaugurazione 27 sept alle 1830 in piazza Vittoria

Alla vigilia dell’apertura ufficiale di Gusti di Frontiera 2012 (giovedì 27 settembre) fervono i preparativi in città per l’allestimento degli 11 Borghi geografici (e delle nuove aree denominate “Dolce Isola” e “Isola dei Bimbi”) in cui sarà suddivisa la festa. I lavori di allestimento di stand e chioschi per la 9ª edizione della kermesse enogastronomica goriziana sono iniziati già nella giornata di martedì, sotto la supervisione dell’assessore al commercio, Arianna Bellan, e degli addetti comunali.

QUI LA PAGINE PRINCIPALE DI GUSTI DI FRONTIERA 2012

Borgo Fvg il più affollato. Con oltre un centinaio tra chioschi e tendoni sarà Borgo Friuli il “quartiere” con il maggior numero di stand della 9ª edizione di Gusti di Frontiera.
Tutto esaurito, infatti, nelle due aree riservate alle specialità e ai prodotti regionali. Nelle vie Arcivescovado, Boccaccio, Oberdan, Crispi e De Gasperi e nel tratto finale di corso Verdi, numerosa sarà la presenza di stand gestiti da esercenti e realtà cittadine.
Caratteristico e affollato, come tradizione, anche Borgo Austria, con piazza Battisti già invasa dalle tradizionali strutture in legno, mentre via Roma ospiterà quasi una trentina di stand dei Borghi Europa Centrale e Balcani. Altrettanti quelli in corso Verdi (nel tratto compreso tra le vie Dante e Petrarca), anche quest’anno territorio francese.
Maxi strutture. Con una superficie coperta di 16 per 25 metri e una capienza di circa 300 persone è quello ospitato nel Borgo Latino (piazza del Municipio) lo stand più grande di Gusti di Frontiera. Un vero e proprio mondo a parte, dove saranno proposti i piatti di 5 diverse tipologie di cucina tradizionale (argentina, spagnola, brasiliana, cubana e messicana) e le più rinomate ricette sudamericane di pesce. All’interno anche un palco per musica, balli e spettacoli tradizionali e un cocktail bar cubano, mentre all’esterno sarà possibile deliziarsi con i churros (le frittelle ripiene tipiche della tradizione spagnola) e gustare i piatti della cucina biolatina, a base di prodotti biologici.
In piazza Vittoria, invece, il Villaggio dell’Amicizia avrà come strutture principali lo stand dell’Antica Contea (circa 150 metri quadrati), in collaborazione con l’Onav (organizzazione nazionale assaggiatori di vino) di Gorizia, e quello (15 per 10 metri) dell’Ersa.
In piazza Cavour, invece, impossibile non notare il tendone (10 per 20 metri) che caratterizzerà il Borgo Slovenia.
Tovagliette e flyer. È già iniziata negli stand e nei locali goriziani la distribuzione di 20 mila tovagliette e 10 mila flyer. Su entrambi sono riportate la mappa e tutte le informazioni necessarie per non perdersi nulla della 9ª edizione di Gusti di Frontiera.
Guide plurilingue. Grazie alla collaborazione con Slovik (Consorzio sloveno per l’Istruzione) Gusti di Frontiera offrirà ai visitatori un servizio d’informazione mobile. Durante tutti i 4 giorni della manifestazione, infatti, circoleranno nei luoghi della festa traduttrici multilingue (italiano, sloveno, tedesco e inglese), riconoscibili dal forchettone che sarà applicato sugli zainetti. L’info-point fisso, invece, sarà sistemato in piazza della Vittoria.
Cerimonia inaugurale. Il “battesimo” ufficiale della 9ª edizione di Gusti di Frontiera si svolgerà  giovedì 27 settembre, in piazza della Vittoria. Aprirà la cerimonia, alle 18.30, lo spettacolo del gruppo folkloristico Santa Gorizia. A seguire l’esibizione del Sempaski Gwdci Nova Gorica, mentre alle 19 ci sarà il saluto delle istituzioni. Introdotti dal sindaco del Comune di Gorizia, Ettore Romoli, e dall’assessore comunale a Cultura e Grandi Eventi, Rodolfo Ziberna, porteranno il loro saluto i sindaci di Gradisca d’Isonzo e Cormons (che con Gorizia condividono il progetto Antica Contea) e i primi cittadini dei 6 Comuni del goriziano sloveno: Nova Gorica, San Pietro-Vrtojba, Rence, Miren, Brda e Kanal ob Soci.
Sul palco allestito in piazza della Vittoria, nella zona antistante al Palazzo del Governo (Prefettura), oltre a un esponente della Giunta regionale, anche una rappresentanza delle austriache Klagenfurt e Lienz, città gemellate con Gorizia.

Al termine degli interventi istituzionali il brindisi benaugurale nello stand dell’Antica Contea, alla presenza tra gli altri dei rappresentanti delle realtà locali e territoriali che con il loro sostegno e la loro collaborazione hanno contribuito alla realizzazione dell’evento.
La cerimonia si chiuderà con un breve tour delle autorità negli stand del Villaggio dell’Amicizia e dell’Antica Contea.

Cinema per tutti. La rassegna cinematografica “Cinema di Frontiera”, in programma al Kinemax di piazza della Vittoria, arricchirà il programma della manifestazione, esplorando il fascino dei luoghi di confine non da un punto di vista gastronomico, ma concentrandosi su spazi ed emozioni. Tre maestri del cinema contemporaneo guideranno gli spettatori in un suggestivo viaggio: Tommy Lee Jones con “Le tre sepolture” (giovedì ore 20.30), Fatih Akin con “Ai confini del paradiso” (venerdì alle 17.30) e Steven Spielberg con “The Terminal” (sabato alle 17.30). Non mancherà il cinema per i bambini: domenica alle 11, infatti, appuntamento con il cartone animato “Ratatouille”. Biglietto d’ingresso a 2 euro per ciascuna proiezione.

 

facebook

Lascia un commento

638