Bearzi

Helica: drone per monitorare inquinamento dell’aria

helica
Helica, con sede ad Amaro in Carnia, ha completato la fornitura, al ministero dell’Ambiente, dei primissimi esemplari di campionatore fumi/inquinanti per drone.
Il sistema (interamente progettato, sviluppato e prodotto da Helica) consiste in un apparato elettro-meccanico dal peso estremamente ridotto (meno di mezzo kilo) in grado di rilevare, aspirando aria e fumi, sostanze inquinanti direttamente su aree inquinate o ciminiere in maniera estremamente veloce, grazie all’utilizzo di un UAV o drone.
Lo strumento, che è in grado di leggere anche la temperatura e la pressione ambientale, integra una telecamera, ed è stato sviluppato con l’obiettivo di permettere alle forze dell’ordine ed agli enti preposti alla tutela dell’ambiente di realizzare misure di inquinamento dell’aria in tempo reale, ove vi fosse l’esigenza di un intervento non ordinario/pianificato.

facebook
663