Imprudenze: mostra di Giordano Floreancig dal 21 Giugno a Buttrio

Si apre venerdì 21 giugno alle 18.30 a villa Di Toppo Florio a Buttrio (Udine) la mostra “Imprudenze” dell’artista friulano Giordano Floreancig, che presenta tutte le sue opere più recenti e una speciale installazione dedicata al tema del femminicidio. Si tratta di una ventina di tele di grande formato, realizzate con acrilici e tecniche miste all’insegna di “un astratto-informale”, come spiega l’artista stesso. Ma la vera sorpresa della serata sarà l’installazione, in grado di catturare l’attenzione del pubblico e far riflettere sulla violenza sulle donne in modo originale. “Sono rimasto molto colpito dal numero di donne che ogni anno vengono uccise in Italia, spesso dai propri compagni – dice Floreancig – e ho come l’impressione che la gente si stia dimenticando di questo dramma. Sta diventando quasi un normale fatto di cronaca, per questo io ho pensato ad una installazione molto forte”. Dell’opera che sarà svelata venerdì sera non si può anticipare nulla, perché l’artista vuole vedere le sensazioni spontanee del pubblico, non condizionate dalle sue parole.

Floreancig, classe 1954, è già famoso per le sue insolite performance, che sono diventate provocazioni e spunti di riflessione. Ha realizzato un Cristo sceso dalla Croce che riposa nel letto dei giusti; ha immortalato la rabbia di persone urlanti e ha creato un cumulo di tele coloratissime da ardere. A chiusura della 54° Biennale d’arte 2011 di Venezia il direttore del padiglione Italia Vittorio Sgarbi ha acceso il falò con le 150 opere di Giordano Floreancig, per un’installazione-distruzione dal titolo “Patatrak”. Anche la cenere si è trasformata in arte. Le ceneri dei suoi quadri sono state chiuse in 150 barattoli numerati, firmati e quindi collocati lungo i calli e i ponti di Venezia.

A presentare la mostra ci penserà Fabio Turchini, che sarà accompagnato dalle note dell’arpista Serena Vizzutti. L’esposizione si chiude con il finissage “Calici di stelle”, in programma il 10 agosto.

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta al pubblico il venerdì, sabato e domenica dalle 18.30 alle 21.

Lascia un commento

1.140