Bearzi

Incontro con dirigenti scolastici

Giovedì 7 luglio Alessandro Basso, Consigliere delegato dal Sindaco Alessandro Ciriani per l’ istruzione, ha  ricevuto i dirigenti scolatici.

In materia di scuola, il Sindaco Alessandro Ciriani ha più volte ribadito che «su questo settore, importante e significativo, prenderemo importanti decisioni sia in termini di edilizia scolastica, sia in termini di progettualità formativa. Il mandato – puntualizza – si aprirà con gli stati generali dell’istruzione  pordenonese e proseguirà con l’attuazione di un piano in cui saranno definite le azioni del Comune per le scuole: progettualità,  offerta formativa integrata territoriale, accesso alle strutture culturali,  educative e museali del comune, interventi a sostegno  dei progetti per le scuole. Altre azioni saranno orientate  al sostegno  alle famiglie, ai trasporti, alle mense scolastiche, al doposcuola, alla valorizzazione degli studenti meritevoli, all’innovazione».

Il Consigliere delegato ha portato i saluti del Sindaco e ha convenuto che la richiesta forte delle scuole è quella di avere nell’assessorato un coordinamento forte e significativo che sarà garantito anche grazie alle sue competenze tecniche e alla disponibilità dell’apparato amministrativo dell’istruzione

Ai dirigenti ha  presentato alcune linee d’azione:

  • Realizzazione di un piano dell’offerta formativa pordenonese, in collaborazione con le scuole, già da settembre per ottimizzare le risorse e dare una linea coordinata ad alcune macro azioni prioritarie. Il piano sarà discusso, in autunno, negli stati generali dell’istruzione che si terranno su gentile concessione al Don Bosco.
  • Un piano coordinato per le tecnologie e l’evoluzione digitale dei ragazzi, fortemente voluto dal sindaco Alessandro Ciriani.
  • La risposta ai bisogni delle scuole in termini di coordinamento con servizi sociali e lavori pubblici per ottimizzare i rapporti con le scuole. 

Infine il Consigliere delegato Alessandro Basso ha illustrato le proprie  idee in ordine al Consiglio comunale dei ragazzi. È stato concordato di riflettere bene sul prossimo progetto al fine di dargli un taglio completamente rinnovato, in funzione della creazione di un CIVIS a tutto tondo.

Posta l’attenzione anche alle politiche giovanili, con il rilancio di un’offerta completa per intervenire sul disagio.

Powered by WPeMatico

facebook
320