L’appello di Fontanini a rispettare il distanziamento per evitare la nuova ondata

In questo momento delicato, mi sento di invitare tutti a rispettare le misure di distanziamento previste dai decreti del Governo e dalle ordinanze regionali. Siamo in zona gialla e sono proprio contento che questo abbia permesso la riapertura, anche se parziale, di bar e ristoranti. Ma la situazione pandemica è ancora molto preoccupante e il nostro ospedale di Udine è sotto pressione, perché ancora alti sono i numeri dei ricoveri e nelle terapie intensive.
Se tutti rispetteremo le regole potremmo godere la nostra bella città, anche in questi giorni che precedono il Natale, con tutto quello che di buono e di bello ha da offrire a tutti noi. Cerchiamo di non disperdere quanto abbiamo ottenuto con il lockdown parziale che abbiamo osservato.
Siamo in zona gialla, ma purtroppo il restarci non è scontato. Dipende dal comportamento di ognuno di noi.
Chiedo ai più giovani di pensare anche alle persone anziane e fragili. Perché quando a gennaio riapriremo le scuole superiori, dobbiamo cercare tutti di evitare la terza ondata, che molti virologi prevedono per la fine di gennaio.
Sarebbe un danno per tutti. Per l’economia, la cultura e la tenuta del nostro sistema sanitario.
Fiduciosi nella scienza e aspettando il vaccino, facciamoci guidare dallo spirito del Natale e rispettiamoci gli uni gli altri. 

Queste le parole del Sindaco di Udine Pietro Fontanini

facebook
646