Lignano premiata con la Bandiera Blu 2015

bandierablu
Nella splendida cornice di Terrazza a Mare, alla presenza delle principali autorità civili e militari, è stato consegnato questa mattina alla località balneare friulana la Bandiera Blu, riconoscimento attribuito annualmente alle migliori località rivierasche
d’Italia dalla *Fee* (Foundation for Environmental Education) .

A ritirare l’ambito riconoscimento, assegnato a Roma circa un mese fa,erano presenti per conto dell’Amministrazione, l’assessore Massimo Brini e
il responsabile dell’Ufficio Ambiente Moraldo Bradaschia. Ora però la Bandiera Blu è giunta a Lignano, pronta per sventolare, orgogliosamente, per tutta la stagione dai vari approdi turistici ( Aprilia Marittima, Marina Punta Gabbiani, Marina Capo Nord, Marina Punta Faro, Marina Punta Verde, Marina Uno, Porto Vecchio).

“Ricevere la Bandiera Blu – ha riferito Massimo Brini, Assessore al Turismo e all’Ambiente del Comune di Lignano – per noi è una conferma che le
risorse e l’impegno applicato per mantenere alti i livelli qualitativi della nostra città e della nostra spiaggia durante tutto l’anno sono quelle giuste. Oltre all’aspetto inerente la balneazione, va sottolineato anche il successo ottenuto dalle darsene di Lignano e di Aprilia Marittima che
insieme sono il comprensorio nautico di barche da diporto più grande del Mediterraneo.”

“La Città – ha commentato il Sindaco di Lignano Luca Fanotto – si conferma essere ancora una volta all’altezza per quanto concerne la qualità dell’ambiente, delle acque, della balneazione. L’attribuzione di questa
ulteriore certificazione di qualità lo testimonia, riempiendoci di soddisfazione, e dando garanzia sugli standard dei servizi offerti ai turisti che scelgono Lignano per le loro vacanze.”

Dopo la cerimonia, la giornata è proseguita all’interno dei locali della Terrazza, dove si sono svolti due approfondimenti dedicati alle tematiche
ambientali: “Dalla disciplina comunitaria sulle acque alla normativa Regionale” e “Piano Regionale delle acque” che hanno visto come relatori Francesco Longo, docente di Diritto Ambientale dell’Università di Udine e
direttore della rivista “La Giurisprudenza Ambientale” e Roberto Schak, vice direttore regionale Ambiente ed Energia.

881