Bearzi

Live musiche di Sconfine 2010

Live_Musiche di sconfine
Saranno 9 gli appuntamenti dell’edizione 2010 di LIVE_Musiche di sconfine, rassegna di musica dal vivo dedicata soprattutto ai giovani tra i 14 e i 29 anni, che compongono sia la fruizione degli eventi sia le band musicali emergenti che si esibiranno nelle località coinvolte.
LIVE_Musiche di Sconfine 2010, progetto promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Gorizia in collaborazione con l’Associazione Gruppo Area di Ricerca – Dobialab e il Forum Giovani Provinciale, rientra nell’ambito del progetto Azione ProvincEgiovani, iniziativa promossa dall’UPI e finanziata dal Ministero della Gioventù ed ha tra i propri obiettivi l’intenzione di sviluppare i talenti locali, rafforzare l’interazione artistica e organizzativa tra i giovani di Italia e Slovenia e offrire al contempo un intrattenimento musicale di qualità. Nell’auspicio degli organizzatori, l’esperienza che viene offerta alle band che operano a livello underground nella provincia di Gorizia deve conservare “il proprio valore formativo e promozionale per favorire la crescita dell’interesse nella musica e il miglioramento delle capacità di giovani ed appassionati.”
Come già avvenuto nel 2009, il carattere transfrontaliero di Musiche di Sconfine desidera promuovere l’incontro tra comunità Italiana e comunità Slovena, favorendo la reciproca conoscenza e diffondendo la cultura dell’integrazione e dell’amicizia tra Nazioni, attraverso uno spettacolo che si avvale anche della presenza di ospiti prestigiosi, assoluti protagonisti della musica internazionale.
Gli eventi si svolgeranno da aprile a giugno in varie località della Provincia di Gorizia: Grado, Monfalcone, Sagrado, San Canzian d’Isonzo, Staranzano, Turriaco e oltreconfine nella vicina Slovenia presso Nova Gorica e Tolmin e saranno complessivamente 9 giornate condotte da uno o più “maestri di cerimonia” che vedranno succedersi sul palco band emergenti e/o dj set fino ad artisti di calibro nazionale o internazionale come Deadbeat da Montreal (Canada), e Aba Shanti da Londra, vere e seguitissime icone della musica dub e techno-dub, che si esibiranno rispettivamente a Dobialab a Staranzano il 12 giugno e alla Festa della Musica di San Canzian d’Isonzo il 26 giugno, fino all’elettronica live di Teho Teardo – noto compositore e sound designer pordenonese, vincitore nel 2009 del David di Donatello per la colonna sonora del film Il Divo di Paolo Sorrentino – che si esibirà insieme alla violoncellista udinese Martina Bertoni il 18 giugno a Grado nella cornice dei Giardini Marchesan.
La rassegna in questo modo vuole favorire l’afflusso di persone agli eventi organizzati, ma anche apportare ricchezza culturale alla Provincia di Gorizia, con uno show artisticamente professionale portato in varie località del territorio. E non solo.
Sabato 29 maggio in Piazza della Unità d’Italia a Monfalcone, all’interno della Manifestazione Internazionale del Volontariato, LIVE porta un’appuntamento con la danza hiphop e breakdance, con artisti che partecipano a contest nazionali ed internazionali, un’esibizione di danza di grande intrattenimento che susciterà la curiosità del pubblico.
Un evento eccezionale di LIVE_Musiche di Sconfine tocca poi anche Berlino, dove alla Fête de la Musique/ Fest der Musik di Neuköln il 21 giugno sarà presente l’associazione Dobialab con un’esibizione di Nu-Jazz e Live Painting intitolata Monkey Pit a cura dell’ass. culturale Scimmie Bisiache di Monfalcone, una vetrina importante per far conoscere i talenti locali su una piattaforma internazionale quale è la manifestazione berlinese appena citata (www.fetedelamusique.de).
La direzione artistica ha voluto scegliere per questa 2° edizione di LIVE le proposte musicali più disparate: si potrà così assistere a concerti di progressive rock, hip hop, folk, electro, dub e balkan, all’insegna della più totale apertura a tutti i generi e gusti musicali, per uno “sconfinamento” che non sia solo musicale, ma anche intellettuale, e possa far nascere dalla diversità stimoli ed impulsi nuovi.
Gli eventi organizzati hanno ingresso gratuito, tuttavia per la Fête de la Musique/ Fest der Musik di Neuköln a Berlino il 21 giugno e la serata di sabato 15 maggio alla Mostovna di Nova Gorica, sarà possibile la richiesta di un biglietto d’ingresso.
Per ulteriori informazioni contattare ass. culturale gruppo area di ricerca DobiaLab all’indirizzo [email protected] o visitare il sito www.forumgiovanigorizia.it/live/.

IL CALENDARIO:

Aprile:
Sabato 24, ore 21:00, Turriaco, Piazza Libertà, “Note di costituzione” – THINK POP (Milano) progressive-rock

Venerdì 30, ore 21:30, Mink, Tolmin (Slovenia) – IARIA + GUESTS + DJ PIPSS (Nova Gorica) hiphop

Maggio:
Sabato 15, ore 22:00, Nova Gorica, Mostovna (SLOVENIA) progetto LIVE + TAG 2010

Sabato 22, ore 17:00, Sagrado, Parco Milleluci, VERYNICEPEOPLE (Gorizia) electro + DJ SKUALO (Mariano) hiphop + RADIO ZASTAVA (FVG) balkan

Sabato 29, ore 18:00, Monfalcone, Piazza della Unità d’Italia, Manifestazione Internazionale del volontariato – R.ESISTENCE IN DUB (Udine) dub + DANZA & BREAKDANCE + DJ ARON SHORTY

Giugno:
Sabato 12, ore 21:00, Staranzano, Dobialab, DEADBEAT (Montreal) techno-dub + DUB SPENCER SOUND (Macerata) dubstep + DJ FAB (Dobialab- Staranzano)

Venerdì 18, ore 21:00, Giardini Marchesan, Grado, THEO TEARDO & MARTINA BERTONI (Pordenone+Udine) live electronics & violoncello + CAMERAMIA (Udine) folk rock + DJ FAKE (Gorizia) electro

Lunedì 21, ore 18:00, Fête de la musique, Neukölln, Berlino (GERMANIA), RES_ET (Dobialab) nu-jazz + DOBIALAB SOUNDSYSTEM + MONKEY PIT (Monfalcone) live painting

Sabato 26, ore 18:00, Festa della musica, San Canzian d’Isonzo, Area ai Brechi, ABA SHANTI (UK) + WARRIOR CHARGE (Udine) dub

TRA GLI ARTISTI..

THINK POP (Milano) Tre musicisti con un passato da professionisti con l’amore comune per il genere progressive: Massimo Morandi, Gianni Caminiti e Renato Giacomelli formano un gruppo con un’identità marcatamente prog. Si ispirano a pochi e significativi gruppi rappresentativi del genere, concedendosi qualche divagazione. Genesis, Pink Floyd, Jethro Tull, E.L.P., Yes e P.F.M. sono i principali gruppi scelti, mentre altri capolavori paralleli, come Heaven on their minds, dall’opera Jesus Christ Superstar, Music di John Miles, Brother to Brother di Gino Vannelli ed altri ancora, vengono inseriti in questo quadro già ricco di colori prog.

RADIO ZASTAVA (Gorizia) Gruppo formatosi nel 2005 conta oggi otto musicisti: Abdul Gates (tromba), David “Yatta” Cej (fisarmonica), Marco von Kappel (basso tuba), Nico Rinaldi (sax contralto), Valter “Wollace” Grison (sax contralto e tenore), Stefanino Bragagnolo (percussioni), Leo Virgili (trombone) Predrag “Pedja” Pijunovic (grancassa). Dopo un primo demo di successo i Radio Zastava producono l’album The Funambolic Heptet, traduzione in musica del mescolamento culturale della propria regione, terra di confine che porta con sè i Balcani e l’Austria. Le influenze di questo ensemble di fiati e percussioni passano dal balkan/klezmer allo swing, alpine folk, fino al punk. In un arco di tempo molto breve, i Radio Zastava hanno già dato circa duecento concerti fra Austria, Slovenia, Francia, Germania e Regno Unito partecipando a numerosi festival internazionali.

DEADBEAT (Montreal- Canada) Deadbeat è Scott Monteith. Proviene da Montreal ma è molto attivo anche a Berlino. Dal 2000 propone la sua miscela di dub ed elettronica minimale. Ha lavorato per etichette come la Cynosure, Scape, e Wagon Repair per citarne solo alcune. Il suo lavoro è stato accolto con costante successo di critica da pubblicazioni leader del settore e siti web, oltre ad essere ospite fisso di alcuni dei festival più importanti al mondo, tra cui Sonar di Barcellona, Transmediale di Berlino e il Mutek di Montreal. Dal 1999 alla fine del 2003, Scott ha lavorato, per l’azienda di Montreal Applied Acoustics Systems, responsabile di una serie di sintetizzatori software acclamati dalla critica. Passando poi a dedicarsi alla musica a tempo pieno, l’esperienza in azienda gli ha lasciato la passione per lo sviluppo di nuove interfacce creative ed una profonda conoscenza di alcune delle tecnologie più all’avanguardia nel settore. Questo gli è valso l’invito all’edizione 2007 della Red Bull Music Academy a Melbourne, in Australia, e vari contributi scritti per la Computer Music Magazine. Che sia la caleidoscopica house o la techno, la dancehall digitale, o la dub pesante Scott continua a cercare la propria, identitaria, espressione musicale.

ABA SHANTI (Londra- UK) La Shanti family è un esempio di come un sound system sia una scelta di vita che si tramanda da padre in figlio: introdotti alla musica sin da piccoli dal padre Allan, gli Shanti hanno preso strade diverse confluite poi nella comune passione per il “roots&culture” nelle sue varie espressioni e sfaccettature.
Aba Shanti inizia militando nel leggendario sound system Jah Tubbys come Mic Man con il nome di Jasmin Joe durante gli anni Ottanta. Al carnevale caraibico di Notting Hill (Londra) del 1990 si affaccia sulla scena con un nuovo potentissimo sound il cui nome riflette anche la rinnovata fede Rastafari: Aba-Shanti I. Cinque anni dopo la BASS (British association of sound system) lo nomina miglior Sound System Operator dell’anno. Da allora il gruppo che si è raccolto intorno ad Aba comprende una band, gli Shanti Ites (di cui fanno parte anche i fratelli Blood, Samari e Humble Lion) e un’etichetta: la Falasha Recordings, divenuta rapidamente un punto di riferimento di tutta la scena Dub mondiale. Conteso dai migliori club londinesi Aba è ormai una figura storica del carnevale caraibico di Notting Hill, nonchè resident a “The University of Dub”, la kermesse dub più famosa del pianeta. Aba e’ un fenomeno unico nel suo genere e recentemente anche in Italia è stato soggetto/oggetto di studio da parte della facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma, da cui e’ stato pubblicato un saggio all’interno del volume “Il corpo” edito da Feltrinelli.

TEHO TEARDO (Pordenone) Teho Teardo ha iniziato il suo percorso pubblicando nella seconda metà degli anni 80 due album ed un singolo come M.T.T., successivamente come MEATHEAD ha realizzato 4 album e diversi singoli in Europa ed USA. Nel 1996 prende forma a Birmingham MATERA, un progetto a due con Mick Harris (Scorn, Napalm Death), l’album è intitolato Same Here.
Un’evoluzione di quel progetto è Here, il cd Brooklyn Bank realizzato a New York assieme a Jim Filer Coleman (Cop Shoot Cop) è stato pubblicato in Europa ed America nel 1998. Tra i molti lavori assieme a Federico De’ Robertis realizza la colonna sonora del film Denti di Gabriele Salvatores, lavoro per il quale riceve il Premio Qualità dal Consiglio dei Ministri. Scrive inoltre le musiche per due documentari di Guido Chiesa: Alice è in Paradiso e Sono Stati Loro: 48 ore a Novi Ligure.
Cura le musiche di Rooms – Vacancy Room, lo spettacolo della compagnia teatrale MOTUS e nel 2001 Il festival Le Giornate Del Cinema Muto gli commissiona le musiche per A Page Of Madness, film muto giapponese del 1926. Nel corso della sua carriera ha eseguito remix per Placebo, Cop Shoot Cop, Departure Lounge, Phylr, Marlene Kuntz, Lydia Lunch,  Fetish 69,  Rothko, Girls Against Boys, Sheep on Drugs e molti altri oltre a curare la linea di dischi Domestic Landscapes per Nail Records.
Insieme a Scott Mccloud (Girls Against Boys) dà vita a Operator, il loro album di esordio Welcome To The Wonderful World esce in Europa a marzo 2003; nello stesso mese gli Operator suonano con i Placebo all’Olympia di Parigi, seguono una serie di concerti in Francia e Germania, e ad aprile gli Operator pubblicano un nuovo EP ed aprono i concerti europei dei Placebo.
Teho Teardo è stato anche anche il programma radiofonico Oltre Il Confine per Radio Rai ed ha realizzato la colonna sonora del film di Andrea Manni Il Fuggiasco, tratto dall’omonimo libro di Massimo Carlotto.
Nel 2004 ha scritto e prodotto la colonna sonora del film di Guido Chiesa Lavorare Con Lentezza presentato al 61 Festival del Cinema di Venezia. Per la realizzazione di queste musiche collabora anche con il violoncellista americano Erik Friedlander (Masada/John Zorn). Per questa colonna sonora vince il prestigioso Ciak d’oro, riceve anche la nomination per il Nastro d’Argento come miglior colonna sonora e vince il
primo premio al Festival Nazionale della Colonna Sonora di Lagonegro.
Scrive poi la colonna sonora del film di Paolo Sorrentino Il Divo, aggiudicandosi nel 2009 il David di Donatello per le migliori musiche.

MARTINA BERTONI (Udine), violoncellista di estrazione classica collabora da molti anni con Teho Teardo e con numerose realtà teatrali italiane. Ha seguito workshop e masterclass in Italia ed all’estero soprattutto nell’ambito dell’improvvisazione con Erik Friedlander, Rohan De Saram, M. Meir, D. Lupu.
Sempre con Teho Teardo ha dato vita al progetto Modern Institute, che coniuga il mondo dell’elettronica con le sonorità acustiche del violoncello e delle chitarre e di cui è uscito nel marzo 2006 l’album Excellent swimmer per l’etichetta Expanding records (UK).
È violoncellista dei Clobeda’s, trio d’archi e percussioni il cui repertorio coniuga elementi di musica etnica e popolare a elementi di minimalismo e improvvisazione. Con Mauro Costantini e Federico Luciani ha fondato Trio Gurtu, progetto di rivisitazione in chiave latin jazz di standars e composizioni originali.

LIVE_MUSICHE DI SCONFINE 2010

Il progetto è promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Gorizia in collaborazione con l’Associazione Gruppo Area di Ricerca – DobiaLab e il Forum Giovani Provinciale e rientra nell’ambito del progetto Azione ProvincEgiovani, iniziativa promossa dall’UPI e finanziata dal Ministero della Gioventù. Qui nel dettaglio gli enti e le istituzioni che supportano l’iniziativa e le associazioni coinvolte.

Azione ProvinceGiovani
Governo Italiano – Ministro della Gioventù
Unione Province d’Italia
Provincia di Gorizia – Assessorato alle Politiche Giovanili
Comune di Gorizia – Assessorato alle Politiche Giovanili
Comune di Monfalcone – Assessorato alle Politiche Giovanili
Comune di Grado, Comune di Monfalcone, Comune di Sagrado, Comune di San Canzian d’Isonzo, Comune di Staranzano, Comune di Turriaco

Fondazione CARIGO

Giovani alla Frontiera
Regione FVG

Associazione Gruppo Area di Ricerca – DobiaLab
Associazione Culturale Scimmie Bisiache
Associazione Banda Larga
Associazione Culturale Vitamine Creative
Associazione Culturale Young 4 fun
Associazione Lucide
Associazione LAB Centro Promozione Benessere
Arci
Mostovna
Festa della musica
Fête de la musique
Progetto “Note di costituzione”

http://www.forumgiovanigorizia.it/live/

Il Forum Giovani provinciale nasce il 23 dicembre 2008 ad opera dell´assessorato alle Politiche giovanili della Provincia di Gorizia, in riferimento agli indirizzi provenienti dalla Legge Regionale 23 maggio 2007 n.12 “Promozione della rappresentanza giovanile, coordinamento e sostegno delle iniziative a favore dei giovani”.
Con il Forum Giovani, la Provincia inaugura un nuovo tipo di rappresentanza giovanile, più intuitiva ed efficace perché basata sui reali interessi dei giovani, sul riconoscimento delle loro competenze e conoscenze oltre che su una concreta, dinamica consapevolezza dei loro diritti e doveri. Ferma restando la sua vocazione a continuare a crescere e a coinvolgere sempre più persone e associazioni, il Forum al momento raccoglie un nucleo di 14 associazioni culturali giovanili che sono:

. Associazione “Gruppo Area di Ricerca” – laboratori creativi DobiaLab
. Associazione culturale Lucide
. Associazione culturale ma++a+oioscenico
. Associazione culturale Scimmie Bisiache (Sci.Bi.)
. Associazione culturale Itinerari Arti Visive (IAV)
. Associazione di promozione sociale Banda Larga
. Associazione culturale Periferia Nord Est
. Laboratorio Fare Teatro del Comune di Monfalcone
. Associazione culturale Il Cerchio Magico
. Associazione culturale Makin´go
0. Associazione culturale Mossa Giovane
. Associazione culturale Young for fun
. Associazione culturale Vitamine Creative
. Associazione culturale Unione degli Studenti

facebook

Lascia un commento

471