Bearzi

Maltempo: Riccardi-Scoccimarro, Hydrogea dia soluzioni carenza idrica

Palmanova, 12 ott – “Nell’attesa della definizione di
interventi di miglioramento dei sistemi d’approvvigionamento
idrico in Val D’Arzino è fondamentale che la società Hydrogea
proponga in tempi rapidi soluzioni sostenibili e condivise con i
sindaci per fornire acqua potabile ai Comuni del Friuli
occidentale nei quali oggi si riscontrano gravi problemi
d’approvvigionamento idrico in seguito ai danni causati dal
maltempo di fine agosto. La Regione ha già dimostrato la massima
disponibilità a dare il proprio supporto, per quanto di
competenza, ma Hydrogea deve individuare assieme ai sindaci una
soluzione in tempi ragionevoli per dare risposte ai cittadini,
che non possono più essere costretti ad approvvigionarsi
attraverso le autobotti”.

È questa la posizione espressa dal vicegovernatore della Regione
con delega a Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi, e
dall’assessore alla Difesa dell’ambiente, all’energia e sviluppo
sostenibile, Fabio Scoccimarro, durante il vertice di questo
pomeriggio con i rappresentanti della società Hydrogea,
dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale e i sindaci dei Comuni
serviti dall’Acquedotto Destra Tagliamento nel corso del quale
sono stati illustrati gli interventi necessari per risolvere le
criticità emerse sulla rete idrica dopo il maltempo del 29 e 30
agosto, che ha causato danni rilevanti alla presa dell’acquedotto
sul torrente Comugna in Val d’Arzino.

Nel corso della riunione è stato, inoltre, evidenziato che la
Regione sta valutando assieme all’Ausir e alle società di
gestione del servizio idrico la possibilità di interconnessione
degli impianti per garantire l’erogazione dell’acqua potabile
anche in caso di danni a una parte della rete idrica.
ARC/MA/pph

Powered by WPeMatico

facebook
96