percotocanta2011_1
Si chiama Mattia Marchesan, è di Grado, ha vent’anni e una presenza fresca capace di coinvolgere ed emozionare il pubblico, proviene da una famiglia in cui, a detta della sua sorellina Elena “tutti cantano dalla mattina alla sera”, suona pure la chitarra e ieri sera è stato proclamato il vincitore di Percoto Canta 2011. Sfidando le bizze di un cielo che solo alle nove un quarto ha offerto una tregua ai quasi tremila presenti al Parco di Villa Caiselli a Percoto, la finale del contest canoro più noto e atteso della nostra regione si è svolta ieri sera in un clima di grande festa. I giurati che hanno designato la classifica dei vincitori sono giunti in villa attesi da una moltitudine di fans: tuttavia sia Rossana Casale che il patron del festival di Castrocaro Giuliano Casalini, come anche gli ormai veterani di Percoto Canta, il maestro Beppe Vessicchio, il vocal coach Luca Pitteri e il produttore, direttore della casa discografica Warner Italia, hanno dimostrato grande concentrazione e attenzione alle esibizioni al punto di segnalare loro stessi, durante la serata, qualche accorgimento audio che consentisse la qualità massima di ascolto dei brani interpretati dai 20 finalisti. Ad introdurre l’inizio dello spettacolo è stato un annuncio fuori campo realizzato dalla voce ufficiale di Sky che ha da subito carpito l’attenzione del pubblico. E poi l’orchestra composta da 30 elementi, tutti professionisti, diretta dal maestro Nevio Lestuzzi ha da subito dato sfodero delle sue indiscutibili capacità e qualità interpretativa. E in questa edizione 2011 più che mai l’accompagnamento dal vivo ha posto l’accento sul valore di Percoto Canta: all’orchestra collaudata da anni, quest’anno infatti si è aggiunta la sezione archi dell’Orchestra Mitteleuropa, apportando oltre che lustro e prestigio, quel quid che mancava per dare completezza alla presenza musicale sul palco del contest.
Dopo il brano introduttivo , una più che mai spigliata Giorgia Bortolossi ha dato via alla kermesse dei 20 finalisti e tra simpatiche gag, qualche intervento dei giurati che hanno invitato più volte i cantanti a non farsi condizionare dall’emozione, la serata, trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Lattemiele con i commenti di Linda Fiore, è trascorsa molto piacevolmente tenendo incollati alle loro sedie i quasi 3 tremila spettatori Sul palco sono saliti anche il consigliere Alessandro Colautti, l’assessore Daniele Macorigh e il sindaco Mauro Di Bert in rappresenza di Regione, Provincia e del Comune di Pavia di Udine: tutti hanno evidenziato l’importanza che Percoto Canta riveste sia a livello territoriale ma anche come validissimo strumento per la promozione del territorio. Dopo l’ultima concorrente tutte le giuria, quella popolare composta da 100 persone tra il pubblico, quella composta dai giornalisti Elena Viotto del Gazzettino, Nancy Calì di radio Lattemiele, Bruno Fontanini de La vita cattolica, Omar Costantini di Videoregione, Filippo Fois di Telefriuli, Franco Terenzani di Telepordenone e Alberto Zeppieri per il Messaggero Veneto che hanno assegnato il premio della critica, e la giuria di qualità, si sono ritirate nel backstage per votare. E il verdetto non si è fatto aspettare molto: giusto il tempo che l’orchestra eseguisse due brani, dando spazio alla voce straordinaria della corista Flavia Quas, e che Giorgia annunciasse il numero vincente della lotteria che ha regalato al fortunato suo possessore un buono spesa del valore di 5 mila euro
Pochi minuti dopo la mezzanotte è arrivato il tanto atteso momento della proclamazione del vincitore: con l’intera giuria sul palco affiancata da Giorgia Bortolossi e Monica Bertarelli , che in questa edizione si è occupata degli interventi dalla platea, uno dopo l’altro sono stati annunciati i nomi dei prescelti.
La giovane e bella barista di San Giovanni al Natisone Anastasia Zamparo che ha chiuso le esibizioni con “E la luna bussò” si è piazzata terza; secondo classificato Andrea Bratta, giovane talentuoso artista a 360 gradi proveniente da Pesaro, e , sul gradino più alto del podio è salito Mattia Marchesan che , già dalle prime note di “Oggi sono Io “suonate con la sua chitarra, ha convinto sia la giuria di qualità sia i giornalisti , che gli hanno assegnato il premio della critica. La giuria popolare ha scelto invece Domenico Silvestri di Sulmona che ha potuto festeggiare così il suo compleanno, grazie all’ ottima interpretazione di “Arriverà”. Primo classificato nella categoria junior il bresciano
Federico Berto.

percotocanta2011_2

Ora, la prossima grande tappa per Mattia Marchesan, incredulo e frastornato dall’emozione, sarà il festival di Castrocaro 2012: oltre al trofeo infatti, Giuliano Casalino ha consegnato a Mattia il pass per accedere direttamente alle semifinali del celebre festival canoro. Anastasia e Andrea dovranno “accontentarsi” di partecipare gratuitamente alle selezioni.
A tutti i cantanti in gara sono andati i complimenti della giuria e, a Percoto Canta, l’augurio di un anno proficuo nell’attesa dell’edizione del 2012 che segnerà la tappa numero 25 di un contest made in Friuli che ha raggiunto , in questi ultimi anni, ambiziosi traguardi e l’interesse dei media e addetti ai lavori del panorama musicale nazionale.

facebook
1.234