Udine

Mattieligh e Calabretta in testa all’Alpe Adria Rally Cup

Dopo la tappa austriaca di Weiz, l’Alpe Adria Rally Cup è arrivata al giro di boa. Al comando della serie internazionale, il cividalese Andrea Mattieligh navigato dallo spilimberghese Paolo Calabretta su Renault Twingo R2b, i friulani guidano la classifica provvisoria dell’AARC grazie alla costanza nei piazzamenti, nelle prime tre gare con 116 punti accumulati. Secondo posto per un altro equipaggio italiano con Mirko Carraro e Denis Silotto primi al Rally di Weiz lo scorso fine settimana con la loro Clio Rs a 102 punti. Il campione in carica Marco Crozzoli navigato da Matteo Facchin su Opel Astra GSI, segue a 93 punti. Lino Acco e Annapaola Serena su Clio Maxi sono quarti a 90 punti, seguiti da Angelo Martinis e Massimo Trentin su Citroen Saxo a 78 punti. Sfortunati gli equipaggi austriaci in questa prima parte di campionato, solo sesti Alfred Kramer e Siegmund Sappl su Mitsubishi Lancer a 64 punti, vincitori nel rally di casa il Jacques Lemans, ma appiedati al Rally del Grifo ad inizio stagione ed assenti a Weiz. I carinziani, al prossimo appuntamento con il Rally Città di Scorzè il 24 e 25 agosto, tenteranno la scalata in classifica assieme ai connazionali Hannes Pink e Udo Butollo con la Lancia Delta Integrale. Oscar della sfortuna per l’equipaggio austriaco Leitgeb Schuhmacher che nel rally di St. Veit nella penultima Ps, hanno distrutto la loro Mitsubishi Lancer Evo 9, quando si trovavano al terzo posto assoluto, difficilmente saranno al via a Scorzè. Notizia dell’ultima ora che riguarda l’Alpe Adria Rally Cup, gli organizzatori a causa dell’incertezza dello svolgimento del Rally di Idrija, hanno annullato la tappa slovena, recuperando l’ultima gara dell’Alpe Adria Rally Cup che si correrà al Rally Ronde Dolomiti in programma il 23 e 24 novembre prossimi.

Marco Angileri

facebook
724