Muore escursionista sulla vetta del monte Plauris

elicottero

Un escursionista originario di Colugna (Udine), ma residente a Trieste, Stefano Beltrame di 47 anni, è morto per le ferite riportate in un incidente in montagna avvenuto ieri sulla vetta del monte Plauris, in comune di Venzone.
L’escursionista era uscito con un amico di Gemona per raggiungere la vetta, ma quest’ultimo, per impegni assunti in precedenza, a metà giornata è dovuto tornare a valle. Beltrame, invece, ha preferito proseguire in solitaria fino alla cresta.
In serata, non vedendolo rientrare, i congiunti si sono preoccupati, hanno chiamato l’amico e lanciato l’allarme al 118.
Immediatamente sono scattate le ricerche notturne da parte dei tecnici del Soccorso Alpino di Gemona e dei militari della Guardia di Finanza di Tolmezzo.
Nonostante le squadre abbiano perlustrato i sentieri per molte ore, dell’uomo non si è trovata traccia fino a stamane, attorno alle nove: Beltrame è stato trovato in un canalone, nascosto dalla vegetazione, ormai privo di vita. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, che era un escursionista esperto, sarebbe scivolato in una zona insidiosa e ancora coperta di neve, cadendo per un centinaio di metri nel burrone e morendo sul colpo.

L’uomo rimasto ucciso in un incidente in montagna sul monte Plauris, Stefano Beltrame, era dipendente dell’Università di Trieste e, dal 2011, consigliere comunale del Pd a Trieste

1.380