Bearzi

Regione pronta a sostenere eventi a teatro e cinema on line

“La Regione è pronta a sostenere subito una campagna di comunicazione e promozione ai cittadini, in raccordo con PromoTurismoFvg, dell’offerta su piattaforme on line di spettacoli, film, iniziative culturali che già il settore del teatro e quello degli eventi cinematografici hanno iniziato a programmare, spesso attivando sinergie e collaborazioni inedite, con un riscontro positivo: questo consentirà di fidelizzare il pubblico e di cercare di raggiungere anche altri contatti”.

Lo ha reso noto oggi l’assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli in videconferenza con i rappresentanti del sistema dei teatri e dei festival ed eventi cinematografici del Friuli Venezia Giulia.

Nella seconda giornata di approfondimenti con il mondo della cultura per impostare l’attività nella Fase 2, avviati nei giorni scorsi con l’ascolto delle istanze dei rappresentanti delle biblioteche e del sistema museale, Gibelli ha incontrato i referenti dei teatri, i gestori dei cinema e gli organizzatori dei principali festival cinematografici.

Gli eventi per la gran parte dei casi sono stati già riorganizzati, dilazionati nel tempo con un buon allineamento per evitare accavallamenti, ma resta prevalente la sensazione di incertezza su una programmazione definitiva. Sono molto positivi finora i riscontri in merito all’offerta di film e materiale d’archivio sulle piattaforme in streaming, anche se l’incognita sarà l’accoglienza riservata ad un’offerta a pagamento.

“Ho notato – ha commentato Gibelli – in tutti gli operatori che ho ascoltato oggi un atteggiamento resiliente e flessibile: sono orientati a cercare nuove modalità che consentano ai loro eventi di svolgersi nel rispetto delle norme. La Regione è pronta a sostenerli nella comunicazione di quanto offrono sulle piattaforme in streaming, anche se bisognerà valutare rapidamente la possibilità di broadcast IP per andare on line a pagamento – ha sottolineato l’assessore – in modo da ottenere ricavi, seppur parziali”.

L’assessore ha ricordato le principali misure messe già in campo dalla Regione per garantire sostegno a imprese, lavoratori, operatori. “L’impegno del ministro della Cultura Franceschini allo stanziamento di ulteriori risorse ad un settore che soffre più di altri è stato sollecitato e ottenuto – ha ribadito Gibelli – e a maggio verrà approvato il terzo pacchetto di misure regionali: questo è quanto abbiamo raggiunto subito. Il secondo obiettivo sarà ripartire e per questo chiedo a tutti il massimo raccordo sui calendari, affinché non ci siano sovrapposizioni e così si possa fare anche una promozione efficace”.

Da parte di tutti gli intervenuti è stato manifestato il gradimento per le misure che la Regione ha individuato nel disegno di legge che verrà approvato a breve in Aula e che pongono il Friuli Venezia Giulia all’avanguardia nel panorama nazionale, consentendo il sostegno immediato al settore in attesa delle misure che adotterà in Governo con i prossimi decreti.

Per il futuro la comune richiesta rivolta alla Regione è di farsi parte attiva con il Governo nazionale, come già sta facendo, per permettere l’accesso al luogo di lavoro dei dipendenti amministrativi, nel rispetto delle norme di distanziamento.

Il confronto prosegue nella seconda parte della giornata, sempre in videoconferenza, con il settore degli eventi, rassegne e divulgazione e quello della musica. 

facebook
431