Romano il mancino e i Diavoli Rossi per la Festa di Liberazione

mancino
L’Associazione Culturale Euritmica, in occasione del festeggiamenti per il XXV Aprile, presenta due nuovi appuntamenti: sabato 24 aprile alle 18.00, presso la sala Civica di Aiello del Friuli e domenica 25 aprile alle 12.00 al Teatro Palamostre di Udine. Gli eventi sono patrocinati dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi).

Un progetto multimediale per una messa in scena, tra teatro e canzone, sulla figura eroica del partigiano gappista Gelindo Citossi detto “Romano Il Mancino” di San Giorgio di Nogaro. Personaggio emblematico, di un eroismo popolare, si distinse per un lungo ed efficace lavoro di raccolta di beni e derrate necessarie al sostentamento dei gruppi combattenti, affiancandosi alla Intendenza Montes in un meritorio e spesso oscuro lavoro. Inoltre svolse un pericolosissimo lavoro di intelligence nella Bassa e nell’udinese.
Lo spettacolo è costruito sul testo dell’intellettuale e poeta friulano Luciano Morandini, con alcuni inserti poetici dello scrittore Pierluigi Visintin. Le letture del testo narrante sono affidate alla grande voce di Omero Antonutti, che rende vive e vibranti le gesta del Mancino durante la lotta di Liberazione che culminarono con l’eroica liberazione dalle Carceri di Udine di decine di partigiani detenuti, il giorno 7 febbraio 1945 (lo stesso dei fatti di Porzûs).
L’allestimento prevede inoltre un nutrito accompagnamento musicale curato e diretto dal compositore e pianista Claudio Cojaniz eseguito da un gruppo rock/blues (I Duchi di S. Giorgio di Nogaro) e di un ensemble di ottoni (membri della banda di Cervignano e Marano Lagunare); le canzoni sono interpretate dalla straordinaria voce di Alessandra Kersevan.

L’evento, prodotto da Euritmica con la direzione di Giancarlo Velliscig, si affianca alla riedizione del libro “Romano il Mancino e i Diavoli Rossi” (Kappa Vu, 2009) e gode del patrocinio dell’A.N.P.I. della Provincia di Udine; ha avuto la sua prima rappresentazione nel 2003 ed alcune repliche sul territorio regionale e nazionale, ed ora, in veste parzialmente rinnovata, vuole costituire un rinnovato esempio di esaltazione dei valori sempre attuali della Libertà e della Democrazia.

Ingresso libero

facebook
2.062