Bearzi

Romea Strata, la guida del Touring Club

La_Romea_Strata_TCI
Un altro importante passo avanti per il progetto “Romea Strata”: è fresca di stampa, infatti, la guida del Touring Club Italiano dedicata all’antico sistema di vie che dal Nord Est d’Italia conducevano i pellegrini, provenienti dal Nord Est d’Europa, a Roma attraversando 5 regioni italiane (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto-Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana) per complessivi mille 300 chilometri. La pubblicazione che include la prefazione del Ministro della Cultura Dario Franceschini, è stata presentata alla stampa oggi – mercoledì 28 giugno – a palazzo Belgrado alla presenza del presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini, del vice Franco Mattiussi, di don Raimondo Sinibaldi direttore dell’Ufficio Pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza coordinatore nonché ideatore dell’intero progetto, del direttore di PromoTurismoFvg Marco Tullio Petrangelo e del vicario generale della Diocesi di Udine Mons. Guido Genero.
Duecentoquaranta le pagine della guida che tramite spiegazioni puntuali del percorso, approfondimenti religiosi e storici, schede altimetriche, immagini, si propone di accompagnare passo dopo passo turisti e appassionati dei cammini lungo le vie storiche e spirituali solcate nei secoli da molti uomini e donne che si dirigevano verso importanti mete di fede: Roma, Gerusalemme e Santiago de Compostela. “Abbiamo appoggiato questo progetto sostenendo la guida con 10 mila euro, la cartellonistica che i pellegrini troveranno lungo l’itinerario per altri 30 mila euro e con ulteriori risorse derivanti dai Fondi Fesr (100 mila euro) – hanno affermato Fontanini e Mattiussi – in quanto questa tendenza del turismo lento è una leva sulla quale la Provincia di Udine ha già investito molto partendo dalla valorizzazione della pista ciclabile Alpe Adria. Questo modo di vivere il territorio a piedi permette al pellegrino impegnato nel suo percorso di fede anche di godere dell’unicità e della bellezza dei luoghi attraversati dal suo camminare”. Significativo anche l’impatto economico del progetto in considerazione delle presenze di turisti registrate nei luoghi di culto inseriti in questo percorso: circa 150 mila i visitatori della Basilica di Aquileia, dai 70 ai 90 mila i visitatori paganti nelle cripte, 250 mila i visitatori nelle 10 edizioni della mostra di Illegio, 300 mila quelli del Santuario di Castelmonte.
Il percorso della Romea Strata è suddiviso in 9 tratti, i cui nomi richiamano i territori e le antiche vie percorse. I due tratti friulani di questo pellegrinaggio recensiti nella guida toccano due luoghi carichi di valore religioso, culturale, storico della nostra terra: con la Romea Allemagna (da Tarvisio a Concordia Sagittaria per 187 km) è impossibile non dedicare un pensiero ed una preghiera alla Madonna del Santuario del Monte Lussari, luogo venerato dai popoli di questo “cuore d’Europa”; con la Romea Aquileiense (da Miren in Slovenia a Concordia Sagittaria per 94 km) si attraversa Aquileia, che fu la capitale del Friuli e che i friulani tuttora considerano ancora “fonte” imprescindibile della nostra identità. In fase di sviluppo, un ulteriore tracciato sul territorio regionale: la Romea Iulia Augusta che da Venzone si dirige verso passo di Monte Croce Carnico congiungendosi così all’Ost Tirol (su questo tratto si concentreranno i fondi della Provincia di Udine derivanti dal progetto Interreg). Gli altri tratti della Romea Strata toccano il Trentino Alto-Adige (Romea Brennero e Romea Vicetia), il Veneto (Romea Annia, Vicetia, Postumia e Porciliana) l’Emilia Romagna e la Toscana (Romeas Nanantolana-Longobarda). Tramite questi percorsi, raccontati dalla guida, si raggiunge la via Francigena a Fucecchio San Miniato, da qui poi è possibile raggiungere Roma proseguendo sulla Francigena, Gerusalemme e Santiago de Compostela.
Ogni segmento della Romea Strata è spiegata nel dettaglio con descrizioni, profili altimetrici, box di approfondimento su luoghi rilevanti e focus sui “polmoni spirituali”, i luoghi significativi di fede e cultura che animano il cammino. Tutte le tracce gps sono disponibili on line al sito www.romeastrata.it.
Nell’appendice vengono anche proposti i cammini transfrontalieri, collegamenti naturali della Romea Strata nell’Europa centrorientale ma anche le vie locali di pellegrinaggio come ad esempio il Cammino Celeste (da Aquileia a Tarvisio), il cammino delle pievi in Carnia o ancora il cammino della Concordia.

facebook
1.511