Tessere sconto benzina: orari e giorni delle aperture straordinarie

La giunta della Camera di Commercio Pordenone-Udine ha deciso, vista l’eccezionale richiesta di tessere carburante, di dare avvio a un’ulteriore apertura straordinaria degli sportelli in entrambe le sedi, dopo l’ampliamento degli orari già avviato in questi giorni, per velocizzare al massimo i tempi di prenotazione e smaltire più rapidamente possibile le richieste.

A partire da martedì 19 aprile – e fino al 18 maggio, salvo proroghe che saranno eventualmente comunicate nel corso del mese – sarà dunque possibile prendere appuntamenti tutti i giorni, oltre al consueto orario mattutino, anche tutti i pomeriggi, dalle 14.30 alle 19.30 e la mattina del sabato, dalle 8.30 alle 12.

La modalità resta sempre quella dell’appuntamento con prenotazione, che va fatta tramite il sito www.pnud.camcom.it in una facile modalità: da lì l’utente può vedere quali giornate e orari sono disponibili e fissare l’appuntamento, cosa che consente peraltro di non doversi presentare in anticipo nelle sedi camerali, né di attendere inutilmente  in coda o creare assembramenti.

Il presidente Cciaa Giovanni Da Pozzo e il vicepresidente Michelangelo Agrusti hanno espresso soddisfazione per l’iniziativa e per l’accordo raggiunto con le parti sindacali e i dipendenti del sistema camerale finalizzato a garantire una più lunga copertura di orari per agevolare gli utenti.

“In un momento così complesso per imprese e cittadini, cerchiamo di essere di supporto in tutti i modi possibili – commenta Da Pozzo -. È importante che chiunque, a ogni livello, possa essere di aiuto alla risoluzione di piccoli o grandi problemi, si metta a disposizione con senso di responsabilità e comprensione del momento”.

“Tutto questo – ha aggiunto Agrusti – in ragione dell’accresciuto flusso di utenti anche in relazione all’aumento del costo di gasolio e benzina. Un esempio della considerazione di Cciaa Pn-Ud per le esigenze della popolazione finalizzato a favorirne l’accesso in una fascia oraria più ampia che limiterà, così, i disagi che si sarebbero potuti manifestare”.

591