Bearzi

Trieste: testa di capra recapitata ad ambientalista

L’ambientalista triestino Roberto Giurastante, dirigente delle associazioni Greenaction Transnational e Alpe Adria Green, ha trovato sulla soglia di casa una testa di capra mozzata con le corna troncate e la bocca semi fracassata. Giurastante ha fatto la macabra scoperta al rientro pomeridiano dall’ufficio di Greenaction. La testa di capra sembra appartenere a una specie nana o a un esemplare giovane, e’ mozzata di fresco e non completamente spellata. Secondo Giurastante, si tratta di una intimidazione nello stile delle mafie e delle sette. Sul posto sono intervenuti agenti della Digos e i carabinieri, che hanno prelevato il reperto.

Giurastante non fa mistero di essere oggetto da tempo di varie minacce e ritorsioni, a seguito delle sue attivita’ ambientaliste, prima con il Club amici della terra e poi con Greenaction, della quel e’ presidente, e con la rete internazionale Alpe Adria Green di cui Greenaction fa parte. Le attivita’, inchieste e denunce principali portate avanti da queste associazioni in sede italiana ed europea riguardano in particolare cartelli degli appalti e delle discariche abusive, con relative supposte connessioni mafiose. Nel mirino delle associazioni, anche alcune sette delle quali gli ambientalisti hanno rinvenuto e denunciato numerose tracce di riti sul Carso, basandosi anche su un testimone poi deceduto in circostanze non chiare. Giurastante ha anche pubblicato e diffuso da qualche settimana l’edizione di prova di un libro dettagliato che ha scritto su queste vicende, che a suo avviso potrebbe aver disturbato ulteriormente persone o ambienti coinvolti.

Fonte: Adnkronos

facebook

Lascia un commento

704