Telegram

Udine: a Fagagna torna la casa del blues – 2/30 ottobre 2015

IatitaiaTre Venezie e il titolare del locale Pier Luigi Basaldella. Prosegue, dunque, il viaggio nelle molteplici declinazioni di questo genere, che da musica nera degli inizi oggi è reinterpretato con i molteplici colori dei diversi stili. Al Mulinâr, dunque, si potrà ascoltare il blues delle origini, ma anche il rock-blues e il R&B, fino al soul, sotto la guida di alcuni degli artisti migliori del panorama regionale e nazionale. Ad aprire il sipario sarà la Rhythm & Blues Band, che salirà sul palco venerdì 2 ottobre, alle 21. I concerti nel ristorante di via Spilimbergo 64 si susseguiranno a cadenza settimanale, animando così tutti i venerdì di ottobre. L’ingresso è sempre libero e gratuito.

Venerdì 2 ottobre ore 21,00 – RHYTHM & BLUES BAND

Abbiamo cominciato a suonare da ragazzi, per pura passione e divertimento, e ci ritroviamo quarantenni (almeno il nucleo “storico”) con lo stesso entusiasmo e la stessa emozione nel fare musica e divertirci.
Nelle nostre fila si sono succeduti oltre 60 musicisti sotto l’attenta guida del “Maistro” Andrea Martinis che, con pazienza e competenza, ha rielaborato ed armonizzato centinaia di spartiti ed usurato diecine di fotocopiatrici!
Amicizia, entusiasmo e passione per la musica: questa la semplice miscela che ha consentito la longevità di un gruppo così numeroso che, quando è al completo, è composto da una ventina di elementi .
Il genere musicale del “rhythm and blues”, ritmato e coinvolgente, ha fatto il resto.
Ne abbiamo ripercorso la storia, da quello classico di Otis Redding, Wilson Pickett, B.B. King, Sam & Dave, Joe Trex, Aretha Franklin, Etta James alle sue evoluzioni con i Blues Brothers, Joe Cocker, Buddy Miles, ed altri importanti autori ed esecutori degli anni ’70 e ’80.
Venerdì 9 ottobre ore 21,00 – TOLO MARTON

basso Walter Dal Farra
batteria Andrea De Marchi
(forse anche Davide Sanson alla chit. acustica)

Chitarrista compositore trevigiano,Tolo Marton porta avanti una lunghissima carriera nell’ambito della musica di ispirazione anglo-americana.
“ Non posso fare a meno di pensare che se c’è un chitarrista in Italia che meriti l’appellativo di Guitar Hero, questo chitarrista si chiama Tolo Marton” (detto dal critico americano Tom Branson).
“Tolo per l’Italia è un patrimonio nazionale!” (detto da Roger Glover, bassista dei Deep Purple)
“Chitarrista fenomenale!” (Bobby Whitlock,tastierista e compositore dei leggendari Derek and the Dominos)
“il più intelligente e dotato chitarrista rock che l’Italia abbia mai avuto” (Paolo Vites, Jam 1999).
“Dopo averlo sentito suonare, sono tornata a vederlo ogni volta che potevo”(Sharon Jones, Austin Arena Magazine,Texas, aprile 1995).

Per la sua composizione Alpine Valley e l’interpretazione di Red house, è stato premiato nel ’98 in America dal padre di Jimi Hendrix, il più grande genio della chitarra elettrica mai esistito. E’ stato richiesto per suonare con Jack Bruce e Ginger Baker, due dei tre leggendari componenti dei Cream. Nel marzo 2002 inizia la collaborazione con il leggendario batterista dei Deep Purple Ian Paice e il tastierista, sempre dei Deep Purple, Don Airey. Accompagna, insieme a Mario Brunello, lo scrittore Alessandro Baricco su RAI3 nella presentazione del suo ultimo libro “Questa Storia”, durante la trasmissione Radio Suite. Nell’autunno 2010 Marton si ricongiunge per attività concertistica con Aldo Tagliapietra e Tony Pagliuca (ex-componenti storici delle Orme, gruppo Prog con cui aveva inciso l’Album “Smogmagica” a Los Angeles nel ‘75), per una breve reunion che li vede suonare al ProgExhibition a Roma. Nel 2012 Tolo inizia una collaborazione anche con Roger Glover, il grande bassista dei Deep Purple, con il quale suona in concerto in teatro a Mestre, con grandissimo successo.
Per concludere questa presentazione prendiamo a prestito una frase di Daniela Bonanni tratta dal suo libro “Spazio Musica Spazio Bruno”: «Tolo, da sempre fedele alla linea. Una linea dettata dal suo grande talento, dalla sua ispirazione e dalla sua passione per la musica. Fedele alle sue origini di musicista rigoroso, coerente, mai appagato e da sempre estraneo alla logica del music bussiness. Tolo non ha mai amato ripetersi: ogni volta per lui è una sfida, una continua e affascinante ricerca. Mai un concerto uguale all’altro, come se fosse sempre la prima volta. Tolo è Tolo».
Venerdì 16 ottobre ore 21,00 IATITAIA BLUES BAND
Fabio Ulliana – chitarra solista e voce
Dario Ioan – voce
Daniele Santi – tastiere
Giorgio De Tina – batteria
Omero Brunetti – basso
Chiara Donada – voce
La Iatitaia Blues Band, storica band friulana in attività dal 1982, ha partecipato a importanti manifestazioni musicali. Nel 1988 ha aperto il concerto della “Blues Brothers Band” nella data di Trieste della loro tournée italiana di fronte a oltre 3000 persone; nel 1997 ha partecipato al “Pistoia Blues Festival” dove nella serata di venerdì 7 luglio ha suonato anche Sonny Landreth, Robert Cray e B.B. King; ha preso parte inoltre ad altri festival quali il “Vicenza Blues”, il “Blues International di Gorizia”, ecc… La band ha realizzato 3 musicassette e 2 CD con diversi brani di propria composizione e partecipato a diverse compilations nel genere. La Iatitaia Blues Band, fondata da Fabio “Stevie” Ulliana, è rimasta sempre con gli stessi elementi, recentemente si è unita la voce femminile di Chiara Donada.

 

Venerdì 23 ottobre ore 21,00 – THE MMESS

Members: SERENA REVELANT – Voce STEFANO NATALI – Chitarra MASSIMILIANO VIDONI – Piano/Hammond MARIO SABADELLI – Batteria EMILIANO VISENTINI – Basso
The MMESS – superband formata da 5 musicisti del gemonese formatasi nel 2012 fondendo assieme le varie esperienze maturate negli anni con le loro band di origine. Il loro repertorio spazia dal blues al rock spingendosi addirittura al soul per dare risalto alle eccezionali doti canore di Serena Revelant. Emiliano Visentini al basso e Mario Sabadelli alla batteria offrono una base ritmica dal groove davvero speciale per la fantasia e la tecnica di Stefano Natali. Hammond, piano e cori affidati a Massimiliano Vidoni. La splendida voce di Serena Revelant – assieme agli altri membri della band – vi accompagnerà in un bellissimo viaggio all’interno della musica blues. Brani di Janis Joplin, Joe Bonamassa, Beth Hart, Tedeschi Trucks Band, Trampled Under Foot, SRV, Led Zeppelin, Jeff Healey, Marc Ford, Blind Faith e molti altri.

 

Venerdì 30 ottobre ore 21,00 – JIMI BARBIANI BAND

JIMI Barbiani BAND è il nuovo progetto di Jimi, uno dei migliori rock-blues chitarristi in Europa, ex chitarra del vento Jimi Barbiani Band è un’alchimia di influenze di artisti come Hendrix, Joe Bonamassa, Jeff Beck, gratuito , Gov’t Mule. Il suono esplosivo del JBB è meglio convogliata in esibizioni dal vivo, dove l’eterogeneità dello spettacolo e il suo impatto di montaggio sottolineano la personalità di ogni membro della band, permettendo loro di spaziano dal giro a lungo jam ai più appassionati blues-rock , sempre creando un suono unico.
Ha collaborato: con Johnny Neel, tastierista della Allman Brothers Band e Gov’t Mule. E con: Eric Sardinas, John Mooney, Johnny Neel, Tishamingo, North Mississippi All Stars, Devon Allman, Mac Ford, Andy J Foresta, Buddy Wittingtone.

facebook
1.464