Bearzi

Udine: Campionati Italiani Cadetti e Giovani di scherma. Resoconto dei 3 giorni. FOTO

Scherma U20
Si è conclusa nel pomeriggio di oggi la tre giorni dedicata alla scherma al PalaIndoor Ovidio Bernes di Udine dove si sono disputati i Campionati Italiani Cadetti e Giovani, organizzati per il secondo anno consecutivo dall’Associazione Sportiva Udinese con il sostegno di CariFVG. L’ultima giornata, come le due precedenti, metteva in palio quattro titoli, tutti nella categoria Giovani.

Ad aprire il programma è stato il fioretto femminile, che sulla carta aveva una sola favorita, Camilla Mancini, vincitrice di entrambe le prove di qualificazione a questi campionati. L’atleta delle Fiamme Gialle è stata sorpresa in finale da Erica Cipressa, figlia d’arte (il papà, ex olimpionico, è ora il CT del fioretto azzurro). Al terzo posto si sono classificate Matilde Biagiotti e Elisabetta Bianchin, già oro ieri nella categoria Cadetti.

Nella sciabola maschile Luca Curatoli ha dimostrato di gradire particolarmente l’aria udinese. L’atleta delle Fiamme Oro conquista il titolo e bissa il successo ottenuto un mese fa in occasione della tappa italiana della Coppa del Mondo Under 20, ospitata proprio al PalaIndoor. L’argento è andato a Nicola De Meo, mentre i bronzi sono finiti al collo di Federico Riccardi e Leonardo Affede.
Due i friulani in gara in questa competizione, entrambi provenienti dalla Gemina di San Giorgio di Nogaro. Leonardo Dreossi contava di rifarsi della delusione di venerdì nella prova Under 17. La sua gara si è fermata, però, agli ottavi, per mano di uno dei migliori sciabolatori in circolazione, Francesco D’Armiento. Francesco De Robbio, l’altro regionale in gara, non è andato oltre il primo turno di diretta, stoppato più dal malanno al ginocchio che lo sta tormentando da tempo che dall’avversario.

Nella sciabola femminile, il tabellone ha giocato uno strano scherzo all’ultima friulana in gara, la sangiorgina Michela Battiston. L’allieva di Sara Vicenzin, infatti, ha prima incontrato e battuto Chiara Pascazio, l’atleta che nella semifinale dell’Under 17 venerdì le aveva tolto la chance di battersi per l’oro, mentre si è poi fermata negli ottavi, sconfitta da Federica Donati, atleta parmense che si allena in pianta stabile con lei a San Giorgio di Nogaro. La vittoria finale è andata a Martina Criscio dell’Esercito in finale su Camilla Fondi dell’Aeronautica Militare con il punteggio di 15-13. Al terzo posto la patavina Eloisa Passaro (oro nell’Under 17 venerdì) e la napoletana Rebecca Gargano.

Nel fioretto maschile, ultima gara in programma, tutto secondo pronostico con la vittoria di Francesco Ingargiola. L’atleta jesino ha sconfitto in finale per 15-11 Guillaume Bianchi. Terzi Alessandro Bertolazzi e Lorenzo Francella.

Soddisfazione da parte dell’organizzazione per una manifestazione che ha avvicinato ancora di più la città di Udine a questa disciplina e ha messo in mostra un impianto perfetto per ospitare una gara schermistica. “Il meccanismo ormai è oliato – spiega il Presidente del Comitato Organizzatore, Alessandro Nutta – grazie alle due gare di Coppa del Mondo e all’edizione 2013 dei Campionati Italiani Under 17 e Under 20 disputate qui; fanno ovviamente piacere le attestazioni di stima da parte della Federazione Italiana e del suo presidente Giorgio Scarso e l’affluenza del pubblico, composto non solamente da addetti ai lavori”.

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

Scherma U20

facebook
756