Udine: gara di solidarietà per adottare cuccioli cane sequestrati

CANI1
Sono già stati adottati molti dei 170 cuccioli di cane sequestrati stanotte dalla Polstrada di Amaro. Otto sono morti, secondo le cifre fornite dall’Enpa, mentre altri 4 o 5 versano ancora in gravi condizioni e vengono tenuti sotto stretta osservazione, affidati alle cure amorevoli di volontari esperti. Buona parte degli animali, tutti di età inferiore ai tre mesi e 20 giorni minimi previsti dalla legge per la commercializzazione, ha già trovato casa. Viste le condizioni disumane in cui erano trasportati, stipati in 20 in gabbie che normalmente ne trasportano al massimo 2 o 3, e vista l’impossibilità di vaccinarli per la giovane età, portarli in canile significava condannarli a morte certa. Immediata è scattata la gara di solidarietà dei residenti della zona che, anche con un tam tam su Facebook, hanno risposto in massa all’appello della Polstrada e hanno preso in affido un cucciolo. Il sequestro eseguito nella notte è il terzo, da inizio anno, messo a segno dalla Polstrada di Amaro. Un commercio che frutta cifre considerevoli ai trafficanti senza scrupoli, anche di mille euro a cucciolo: “Di solito c’é un referente in Italia per questi animali – spiega Gianfranco Urso, responsabile regionale dell’Enpa – che spesso è un allevatore disonesto, che invece di far crescere i cuccioli li compra, spacciandoli poi per propri con documenti falsi”. I cuccioli salvati dagli agenti erano destinati a Veneto, Lombardia e Piemonte, ma alcuni erano diretti anche in Spagna.

2.125