Bearzi

Udine: il tango viene dal Friuli, tributo a Giuseppe Bragato – 26 mar

tooten de mayUn viaggio musicale che unisce il Belgio, Udine e l’Argentina. Il prossimo appuntamento organizzato dall’Accademia di Studi Pianistici Antonio Ricci di Udine, vedrà infatti sul palco il duo pianoforte – violoncello composto dai belgi Luc Tooten (primo violoncello della Flemish Radio Orchestra) e Stephane De May (docente di piano il Conservatorio di Rotterdam e l’Accademia di Bruxelles). Ma la vera protagonista della conferenza concerto, che si terrà sabato 26 marzo alle 18 a Palazzo Antonini, sede dell’Ateneo Friulano che sostiene l’attivitàdell’Accademia, saràla musica del compositore argentino Astor Piazzolla e, soprattutto, quella di Giuseppe Bragato, collaboratore strettissimo del grande innovatore del tango. Perchè forse non tutti lo sanno, ma Bragato – violoncellista, compositore  nonchè arrangiatore di molte opere di Piazzolla – era di origine friulana. Nato a Udine, nel 1915, in una famiglia di artisti e musicisti, lo zio (oltre che bibliotecario alla Joppi) fu l’autore della Guida artistica alla città mentre il padre Enrico era un flautista nonchè ebanista e restauratore presso il Museo del Castello. Emigrato in Argentina, Giuseppe (Josè Bragato iniziò a studiare il violoncello grazie alle lezioni gratuite di un violoncellista tedesco, che gli regalò anche lo strumento, un “Galeano” dal 1700. Da lì iniziòla sua ascesa che lo vide diventare violoncellista solista dell’Orchestra Filarmonica di Buenos Aires e poi dell’Orchestra Stabile del Teatro Col?. Fu membro del Quartetto Pessina (considerata la quintessenza della musica da camera latinoamericana) e, nel 1955, cominciò a suonare il “nuovo tango” con Piazzolla, per cui poi arrangiò numerosissime opere.
Proprio in virtù del significativo rilievo culturale della famiglia Bragato a Udine, l’introduzione al concerto sarà tenuta dall’architetto Giulio Avon.
Per tutte le informazioni si può inviare una mail a [email protected], tel. 338 6648129, oppure rivolgersi all’Angolo della Musica, in via Aquileia 89 a Udine, tel. 899842480.

Luc Tooten, belga, si è diplomato in violoncello al “Conservatoire de Bruxelles”, perfezionandosi in seguito con Mitislav Rostropovich. Intraprende un’importante carriera concertistica in tutta Europa, Israele, Usa, Sudafrica e Giappone. E’ attualmente primo violoncello solista della Flemish Radio Orchestra e suona un magnifico strumento Giulio Cesare Gigli del 1740.
Stèhane De May, belga, ha ottenuto il diploma superiore di Pianoforte all’Ecole Normale di Parigi e il diploma di concertista al Conservatorio di Rotterdam. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, è attualmente docente presso il Conservatorio di Rotterdam e l’Accademia di Bruxelles. Interprete specializzato nella musica contemporanea, con particolare attenzione a quella belga, è autore di una vasta discografia da Weber fino a Chopin e Mompou. Da anni ha intrapreso un lavoro sulle opere di Bragato, con cui è in contatto.

facebook

Lascia un commento

881