Udine: il triennale dei lavori pubblici in provincia, 12 milioni di spese

Stradazza4Un fitto elenco di opere pubbliche impegnerà la Provincia di Udine: nel corso dell’ultima seduta di giunta, sono stati approvati il Programma triennale 2013-2015 e l’elenco annuale 2013 dei lavori pubblici di competenza provinciale. Si tratta sia di nuovi interventi sia di interventi che, seppur presenti nelle precedenti programmazioni triennali, hanno subito sostanziali modifiche. “L’amministrazione provinciale – dichiara l’assessore alla Viabilità Franco Mattiussi – si conferma attenta al mantenimento del patrimonio stradale in condizione di efficienza e sicurezza”. Per i nuovi interventi l’impegno di spesa per l’anno 2013 è pari a 7 milioni 320 mila euro, mentre per l’anno 2015 è pari a 5 milioni e 30 mila euro. Relativamente all’avvio delle opere nel 2013, 900 mila euro sono finalizzati agli interventi di manutenzione straordinaria del patrimonio stradale provinciale (zona Buia-Udine; Tarcentino-Cividalese; San Daniele-Latisana, Cervignano-Palmanova) per rendere efficiente e sicuro il transito (2015 la fine dei lavori); ribitumature con funzione antisdrucciolevole per 2 milioni 790 mila euro in relazione ai tratti sopra indicati con l’aggiunta anche della zona Carnia e Val Canale (entro il 2014 la conclusione dei lavori); 130 mila euro sono impegnati per l’allargamento della strettoia SP di Montenars; 2 milioni e 500 mila euro per il collegamento fra la SP 52 di Sedegliano e la SP 60 di Flaibano (primo lotto); 1 milione per i lavori di consolidamento del ponte ad arco sulla SP 73 “dei Lumiei” e sistemazione di paravalanghe a difesa del medesimo tratto stradale in comune di Sauris.

Relativamente al programma per il 2015 si prevedono 350 mila euro per la manutenzione straordinaria di ripristino di opere d’arte e messa in sicurezza di barriere stradali nella zona del Friuli centrale; circa 750 mila euro per la manutenzione straordinaria delle SSPP zona “Carnia – Val Canale”; 1 milione  di interventi manutentivi su tutto il patrimonio viario e ribitumature per 2 milioni 940 mila euro.

Inoltre proseguiranno e si concluderanno nel 2013 e 2014 gli interventi già ricompresi nel precedente triennio: nel 2013 si porteranno a termine lavori per poco meno di 6 milioni di euro e nel 2014 per poco più di 5 milioni. Nello specifico per il 2013: sistemazione  e messa in sicurezza di alcune intersezioni stradali nell’area del Friuli Centrale (320 mila euro); adeguamento intersezioni zona San Daniele –Latisana (200 mila); sistemazione della rotatoria all’incrocio fra la SP 49 Osovana e la SP 46 Juliense nel comune di Buja (270 mila euro); lavori di realizzazione del collegamento fra la SP 91 di Beligna e la SP 8 Aquileiense (3 milioni 800 mila euro); messa in sicurezza di muri di sostegno e barriere stradali in Carnia-Val Canale e manutenzione (395 mila euro); messa in sicurezza di barriere stradali lungo le SSPP delle Valli del Natisone e del Torre (130 mila euro); consolidamento del piano stradale lungo la SP49 Osovana, nel comune di Colloredo di Monte Albano (200 mila); manutenzione manufatti stradali SP 95 (200 mila); realizzazione ulteriore collegamento fra Tarvisio centrale e valico di Coccau – pista ciclabile Alpe Adria (450 mila euro).

Per il 2015, sempre in relazione al programma triennale precedente: 4 milioni fra ribitumature e manutenzione straordinaria; 440 mila euro per la messa in sicurezza barriere stradali Carnia-Val Canale e 90 mila per manutenzione straordinaria; 200 mila per manutenzioni straordinarie in Friuli Centrale e 300 mila per l’adeguamento della SP 36 di Bordano.

1.004