Bearzi

Udine: raptus follia, la procura contesta tentato omicidio


Il giovane di 21 anni che domenica sera, in un raptus di follia, ha aggredito l’amico mettendogli le mani al collo e minacciandolo con un coltello alla gola, è accusato anche di tentativo di omicidio. La nuova contestazione, aggiuntiva a quelle di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, è stata formalizzata dal pm che ha chiesto per il giovane la custodia cautelare in carcere. L’udienza di convalida dell’arresto si terrà domani a Udine.

facebook

Lascia un commento

347