Udine: sabato 5 maggio la Caritas raccoglie indumenti usati

Sabato 5 maggio ritorna la tradizionale raccolta di primavera di indumenti usati organizzata dalla Caritas diocesana di Udine.

L’iniziativa, ormai giunta alla 16ª edizione, è un momento di riflessione per le comunità cristiane, per le parrocchie, per gli operatori pastorali, per i catechisti e per i sacerdoti sulla qualità degli stili di vita e sul valore della sobrietà nei consumi che in questo tempo di così forte crisi economica e lavorativa diventano necessarie per ritrovare la strada che porti a coniugare sviluppo economico, solidarietà sociale e rispetto per l’ambiente. Organizzare la raccolta significa, quindi, anche parlare della realtà presente all’interno delle nostre comunità dove un crescente numero di persone e famiglie vive in condizione di povertà.

Anche quest’anno il ricavato sarà destinato a sostenere la realizzazione del progetto «Pan e Gaban», che prevede la riqualificazion e e l’ampliamento dei locali presso l’Istituto San Vincenzo De’ Paoli in via Marangoni ad Udine che ospita un centro di ascolto e di distribuzione di beni di prima necessità.

Più precisamente si intende dare spazi adeguati e dignitosi al servizio di ascolto e distribuzione di generi di prima necessità che da moltissimi anni è attivo presso questo Istituto l’ Istituto Udine dove molte persone, parrocchie ed associazioni fanno pervenire alimentari e indumenti da destinare a coloro che per qualsiasi ragione ne sono sprovvisti.

L’iniziativa fa leva sul fondamentale coinvolgimento della rete delle Caritas foraniali e di centinaia di volontari nelle parrocchie. Il meccanismo della raccolta è quello collaudatissimo da anni. Le famiglie hanno già ricevuto i sacchi gialli della Caritas che verranno ritirati, appunto sabato 5 maggio, porta a porta da gruppi di volontari che li porteranno ai centri di raccolta localizzati in ciascuna forania.

Come nelle precedenti edizioni, quanto raccolto verrà ceduto ad una ditta specializzata, che ne curerà la selezione, la lavorazione e il successivo riutilizzo.

Si raccolgono abiti, maglieria, biancheria, cappelli, coperte, scarpe, borse. giocattoli e pelouches. Non si raccolgono invece, carta, metalli, plastica, vetro, rifiuti, scarti tessili.

Chi fosse interessato a questa operazione di solidarietà si può rivolgere, per le necessarie istruzioni, al proprio parroco oppure alla Caritas diocesana a Udine, in via Treppo 3, tel. 0432/414502.

facebook
1.848