Udine: violenze e minacce per estorsione

auto carabinieri
I carabinieri del Reparto operativo provinciale di Udine hanno arrestato due fratelli, Giuseppe e Antonietta De Cario, di 31 e 29 anni, entrambi residenti a San Daniele del Friuli, per estorsione. Le indagini sono state avviate in seguito della denuncia sporta da una coppia di coniugi di 41 e 47 anni, lui artigiano edile e lei impiegata, travolti da un giro di usura.

La coppia si era fatta prestare nel giugno 2009 dai fratelli del denaro per acquistare una partita di cuoio, che tra l’altro era stata loro consegnata solo parzialmente. Ora i De Cario pretendevano 2.000 euro quale rimborso del ritardato pagamento del prestito erogato con interessi da usurai, e per convincere i coniugi a pagare non hanno esitato a ricorrere a minacce, intimidazioni e violenze fisiche, avvenute nella piccola panetteria e vendita di generi alimentari di Via Petrarca ad Udine, gestita da Antonietta De Cario.

Dopo la denuncia, i militari hanno organizzato una consegna di denaro nella casa delle vittime, appostandosi ed entrando in azione quando i fratelli hanno riscosso il denaro. Le indagini hanno consentito di individuare un ulteriore complice dei De Cario, V.T., di 37 anni, che e’ stato denunciato per il reato di concorso continuato di usura. Giuseppe De Cario e’ stato condotto nel carcere di Udine e la sorella in quello di Trieste.

Fonte: Adnkronos

571