Udinese: chi sarà l’erede di Sanchez?

sanchez barcaCon la dipartita di Sanchez, presentato ieri a Barcellona (“Auguro al mio vecchio club di entrare in Champions. Ringrazio tutti i miei compagni, il mister, la società e i tifosi che mi hanno incoraggiato e appoggiato dal primo all’ultimo giorno in Friuli. Se sono qui e’ merito loro“)., si apre il rebus per torvare il sostituto, che per stessa ammisisone della società, è al momento la proprità del mercato bianconero. Il nome in pole position è quello di Giovani Dos santos, talentuoso fantasista messicano in cerca di rilancio dopo qualche stagione andata non proprio per il meglio. L’affare non è facile però: l’accordo col Tottenham ci sarebbe ma c’è da battere la concorrenza del Siviglia che, nonstante un offerta inferiore alla società inglese, godrebbe dei favori del giocatore. La partita è aperta e nei prossimi giorni ci saranno sicuarmente novità importanti. Le alternative sono tutte sfumate in attesa della travagliata cessione di Sanchez al Barcellona e ora l’Udinese si trova a dover trovare un nuovo talento nell’arco di pochi giorni in modo da regalarlo a Mister Guidolin in tempo utile per il preliminare di Champions League andata fissata per il 16 o 17 agosto). Si è fatto il nome di Maxi Lopez, ma per caratteristiche non sembra l’ideale per sostituire il Niño. Rimane l’alternativa della pista interna: a disposizione ci sono Fabbrini, Barreto, Floro Flores e Abdì. Se Floro pare sul punto di partenza visto  i suoi ripetuti messaggi d’amore al Napoli e Abdì non ha del tutto convinto in posizione così avanzata, rimangono le alternative Fabbrini, che deve ancora maturare ma è un giocatore di buone potenzialità, e Barreto, sponsorizzato fra le righe da Di Natale e che è già stato protagonista della prima qualficazione alla Champions League dell’Udinese nell’era Cosmi

facebook
418