Bearzi

Udinese: Guidolin “Stiamo cercando una nuova identità, sosteniamo i ragazzi che stanno crescendo”

13 novembre 2012 – Ritorna dopo tanto tempo la conferenza stampa del martedì in casa Udinese. L’occasione è una delle prime settimane dall’inizio del campionato in cui l’Udinese non è costretta all’impegno infrasettimanale anche se parte della rosa sarà impegnata con le nazionali.

PROBLEMA DIFESA: penso che  passato non abbia senso fare riferimento agli anni passati. Questa è un’altra stagione, è una Udinese diversa, stiamo cercando una nuova identità, una nuova dimensione; spesso ci troviamo a giocare infrasettimanali e spesso con gli stessi uomini. Lo scorso anno non avevamo mai infortuni quest’anno le cose vanno diversamente anche se abbiamo lo stesso staff degli anni precedenti. Dobbiamo fare conto su quelli che abbiamo; in tutto questo siamo una squadra nuova e dobbiamo migliorare organicamente più che come difesa. Facciamo gol ma ne subiamo tanti. Ci sono momenti difficili da interpretare. In tutto questo non mi riferisco ovviamente a un reparto o a un giocatore. Lavoriamo per migliorare tutti

RIMONTE: la squadra ha dimostrato di avere gamba e orgoglio. Abbiamo giocato anche bene e ci abbiamo creduto fino alla fine anche se a pochi minuti dalla fine sembrava che fosse tutto finito.

ESPULSIONI: io parlo per me. Riguardo a Verona, pur rispettando le decisioni dell’arbitro ci sono momenti in cui non è facile mantenere la calma. In ogni caso non bisogna essere offensivi e io non lo sono mai stato. Anche in questa circostanza quando in 30 secondi quando ci hanno dato un rigore su un fuorigioco netto con espulsione di Danilo; non è facile mantenere i nervi saldi. Aldilà del rivendicare quanto era chiaro a tutti io mi sono comportato con stile, per questo credo di non essere stato squalificato. In generale non credo che ci sia la tendenza a espellere gli allenatori.

TONI: dobbiamo abbassare i toni evitare di parlare di episodi. Alla fine il risultato di una squadra è determinato da meriti e demeriti non dagli episodi

ATTACCO: mi sembra che tutti davanti abbiano avuto le loro chances. Chi ha giocato di meno semmai è Heurtaux. Devo dire che nelle situazioni in cui è stato chiamato ha fatto bene per cui avrà altre occasioni. Per il resto credo di aver ruotato abbastanza

GIUDICI PORTA: credo che portino vantaggi. Come debbano operare e coordinarsi con l’arbitro è un discorso diverso. E’ il primo anno di sperimentazione. Comunque sono favorevole al giudice di linea.

ALLAN: Allan è uno dei più giovani ma si è inserito subito; dobbiamo aspettarci che possa calare anche lui, speriamo di no ma ci potrebbe stare

MAICOSUEL: per lui c’è il percorso normale di un adattamento al campionato, alla squadra, all’allenatore; è normale che ci sia un rendimento altalenante

RECUPERI: non conosco bene la situazione degli infortunati. Non so chi sarà recuperabile per domenica. Il più probabile è Pasquale

TIFOSI:  La squadra ha dimostrato di tenere alla maglia e alla causa. e ha bisogno di sostengo e calore. Spero che il gruppo sia ancora l’orgoglio di questo territorio. Anche se la classifica sarà diversa, non bisogna dimenticare il lavoro che fanno tutti i nuovi insieme ai vecchi. Credo che i ragazzi dimostreranno di essere l’orgoglio di questa città, per crescere ci vuole tempo e pazienza. Anche i vari asa, Isla handa non erano al massimo quando sono arrivati. facciamo sentire loro il calore

facebook

Lascia un commento

289