Udinese: Sanchez verso il Barça, Inler verso la Juve

guidolin abbraccia sanchezUdine è i l centro del calciomercato di tutta Europa in questa prima fase che precede la Copa America. Al centro degli intrighi di mezza Europa c’è Alexis Sanchez. Una trattativa lunga 6 mesi con varie squadre europee che si sono alternate in testa alle preferenze dell’Udinese e del cileno. A oggi il duello sembra limitato fra Barcellona e Inter.

SANCHEZ: sul piatto ci sarebbe una maxiofferta del Barcellona che sarebbe pronta a mettere sul piatto 27 milioni e uno (o entrambi) fra Jeffren e Thiago Alcantara. Jeffren è una seconda punta (o esterno sinistro) dell’88, venezuelano naturalizzato spagnolo che da alcuni anni palleggia fra giovanili e panchina del Barcellona con qualche presenza in pria squadra con la quale ha segnato anche una delle reti dello storico 5-0 al Real Madrid dello scorso campionato. Thiago Alcantara è un centrocampista del 91, nato a Lecce, figlio di Mazinho mediano brasiliano di Lecce e Fiorentina, che ha realizzato 4 gol in 20 presneze totalizzate in due campionati col Barcellona. Si tratta di due buoni prospetti della Spagna che son nel giro delle nazionali giovanili da sempre. Certo che la tradizione degli spagnoli in Italia è storicamente abbastanza deludente. L’offerta ad Alexis Sanchez sarebbe di tre milioni a stagione. As, giornale sportivo spagnolo, descrive la trattativa a un passo dalla firma. Vedremo se l’Inter sarà intenzionata a rilanciare ma Moratti non sembra disposto a spendere milioni come nelle passate stagioni né a privarsi dei migliori prospetti delle giovanili nerazzurre. Qualcosa potrebbe muoversi nel caso la ventilata cessione di Snejider al Chelsea, dove raggiungerebbe il connazionale Hiddink in procinto di guidare i Blues, andasse in porto. A quel punto però Sanchez potrebbe aver già firmato con i blaugrana. Alla faccia delle ripetute dichiarazioni di amore per il campionato italiano. Rimane alla finestra Giuseppe Rossi che sembrava sul punto di andare proprio al Barca che sembra aver accellerato su Sanchez.

INLER: la prossima settimana sarà con ogni probabilità la decisiva per stabilire il futuro di Gokhan Inler ormai lontano da Udine. Il Napoli avrebbe rilanciato fino a 18 milioni (ma sarà vero?) e la Juve adesso dovrebbe cercare di pareggiare l’offerta azzurra per chiudere velocemente la trattativa con lo svizzero. L’Udinese potrà scegliere proabilmente fra i giovani e le stelline in tramonto di casa bianconera: sul piatto Lanzafame (già giocato da esterno d’attacco con Guidolin a Parma), il centrocampista Giandonato e le comproprietà di Ekdal e Palladino più un conguaglio in contanti. L’incontro è previsto già per domani ma non è detto che si chiuda subito.

BARRETO: la Fiorentina sembra sul punto di chiudere per acquistare dal bari la metà di Barreto che è al 50% è ancora dell’Udinese.

IN ARRIVO: aldilà delle contropartite tecniche in arrivo l’Udinese sarebbe alla ricerca del sostituto di Alexis Sanchez: i nomi che si fanno di più sono quello di Piatti, di Perez, di Martinuccio. Insomma i famosi illustri sconosciuti (si fa per dire) per i quali l’Udinese è diventata famosa. Nono bisogna inoltre dimenticare che l’Udinese nella prossima stagione presenterà nelle sue fila Fabbrini nazionale under 21 che sta disputando il torneo di Tolone con la maglia azzurra. Sempre dal torneo di Tolone segnaliamo il ritorno al gol del nazionale colombiano Muriel riportato a Udine a farsi le ossa dopo una stagione anonima al Granada

389