Bearzi

Fiera della Musica 2010: White Lies & Baustelle

Baustelle_01
Ancora una proposta imperdibile per la Fiera della Musica 2010 di Azzano Decimo, giunta quest’anno al traguardo dell’11^ edizione, in programma dal 16 al 18 luglio con inaugurazione nel segno di una grande esclusiva nazionale, il concerto di Iggy & The Stooges, di scena venerdì 16 luglio nell’Area Palaverde (ore 21.15). E per la serata successiva, sabato 17 luglio, il cartellone propone un doppio, imperdibile concerto che vedrà protagonista (sempre dalle 21.15, nell’Area Palaverde) la band degli White Lies, il Trio inglese che ha conquistato con l’album d’esordio “To lose my life” la vetta delle classifiche UK degli album, e subito dopo la formazione italiana forse più amata da giovani e giovanissimi, i Baustelle, targa Tenco nel 2008 per l’album “Amen”, e ora in tour con il nuovissimo lavoro uscito da appena un mese, “I mistici dell’Occidente”. Prevendite per questa seconda serata dal 30 aprile presso Ufficio Cultura del Comune di Azzano Decimo, tel. 0434.636720, e attraverso Circuito BoxOffice – Siti internet www.fieradellamusica.it, www.ticketone.it, www.boxol.it, www.azalea.it (biglietto: € 22 + 3 € diritti di prevendita)

Fiera della Musica, promossa e curata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Azzano Decimo, si conferma dunque come uno degli appuntamenti musicali più “caldi” dell’estate italiana. Dopo la mitica ‘serata reunion’ che vedrà protagonisti, accanto a Iggy Pop, il chitarrista James Williamson, fra i fondatori degli Stooge, affiancato da Scott Asheton alla batteria, Mike Watt al basso e Steve McKay al sax, sabato 17 luglio si ripartirà con il sound così personale dei White Lies, proprio queste settimane in tour nei maggiori Festival europei, e ad Azzano Decimo IN ESCLUSIVA NAZIONALE: è bastato un solo singolo, “To Lose My Life”, con le sue arie new wave e dark, per garantire a White Lies – Harry Mc Veigh voce, Charles Cave basso e Jack Lawrence Brown batteria – un successo planetario, pronto ad essere bissato dalle atmosfere cupe ed oscure del nuovo estratto Death, che riecheggia molta new-wave anni ’80 e descrive atmosfere scure e raccolte, ma capaci di esplodere in un attimo con eclettismo pop-rock davvero invidiabile per la sua carica e la sua energia.
Secondo set della serata nel segno dei Baustelle, ovvero Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini, reduci dalla freschissima registrazione del nuovo lavoro stabile ai vertici delle classifiche, “I mistici dell’Occidente”, prodotto da Pat McCarthy, artefice di molti successi di REM, U2 e Madonna. I Baustelle si sono consolidati come una delle band più innovative, raffinate e di spessore del panorama musicale italiano. Alla Fiera della Musica i Baustelle saranno accompagnati dai Gnu Quartet: un’alchimia che, come dimostrato nei primi concerti di Roma e, andati completamente esauriti, produce risultati sonori davvero memorabili, come ha evidenziato la critica celebrando la pulizia sonora del live, e la bellezza della scenografia essenziale dello spettacolo. Consensi di pubblico e critica, un tour di successo con concerti sold out in tutta Italia, l’accoglienza entusiastica della colonna sonora del film ”Giulia non esce la sera” che è valsa loro il “Nastro d’argento” per il singolo “Piangi Roma” cantato con Valeria Golino, e molti altri episodi hanno scandito la loro ascesa nel firmamento musicale nazionale. Va segnalato che all’ultimo Festival di Sanremo il successo di Irene Grandi “La cometa di Halley” è stato firmato proprio da Francesco Bianconi, il leader dei Baustelle.

Fiera della Musica 2010 è realizzata con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha riconosciuto Fiera della Musica organismo culturale di interesse regionale, della Provincia di Pordenone, di Banca FriulAdria Crédit Agricole e della Fondazione Crup e fa parte del Circuito Music and Live – Ospiti di gente unica.

facebook

Lascia un commento

596