Guidolin: “Muriel sta iniziando a capire come deve fare”

murielConferenza stampa di inizio settimana per il tecnico bianconero. Fra le diverse questioni ha analizzato la posizione del nuovo pupillo del tifo bianconero, Luis Fernando Muriel.

IL POTENZIALE DELLA SQUADRA: EUROPA POSSIBILE?

Ascoltando le partite alla radio durante il ritorno a casa di domenica ho ricevuto un ulteriore supporto al fatto che noi dobbiamo rimanere umili, cercare di fare più punti possibili tutte le volte che scendiamo in campo, archiviare il passato e proiettarci al futuro. Ripeto, ci sono 6/7 squadre che lottano per i primi posti, altrettante squadre si giocano la salvezza  e tutte sono attrezzate

CHI RIMANE FUORI A CAUSA DELL’ABBONDANZA IN ROSA
Siamo un gruppo numeroso si, vediamo cosa succederà nel mercato. sono abbastanza sereno, perché è la gara che mi può dare idee e soluzioni diverse. L’importante è che quando uno viene chiamato risponda. L’unico elemento a cui posso affidarmi è quello delle prestazioni sul campo.

MERKEL
ha talento, qualità, ottime potenzialità. In prospettiva può fare bene. E’ ancora molto giovane, anche se è in giro da diverso tempo. Vuol dire che in qualche modo ha bruciato le tappe, ma deve ancora maturare come tutti i ventenni. Per adesso dico che è educato, per bene, che sa quello che vuole. A prima vista mi sembra adatto per questo ambiente. Lui preferisce giocare mezzala, che sia destra o sinistra è uguale

LA SVOLTA DOPO LA LAZIO?
Abbiamo giocato solo male una partita. Succede e succederà ancora. Prendiamo coscienza che se giochiamo come in quell’occasione di punti ne faremo pochi

MURIEL E LA PARTE DIFENSIVA
Deve essere predisposto mentalmente a questo, c’è poco da fare. quando crescerà come tutti ci aspettiamo ci sarà qualcun altro che lavorerà per lui. Chiedo sacrificio a tutti quanti per giocare con due punte, anche a Totò. Ha cominciato a capire come deve fare

I COMPLIMENTI DI ZACCHERONI
Alberto è un amico, mi fa molto piacere che abbia parole di stima nei miei confronti

TOTO’ E I 200 GOL IN A: POSSIBILE?
E’ solo scaramanzia, ma è da un pezzo che penso a quell’obbiettivo per Totò

MESSI E DEL BOSQUE PALLONI D’ORO
Entrambi meritati, senza dubbio. Messi è un fuoriclasse, ma il contesto meraviglioso in cui gioca gli semplifica un po’ le cose. Del Bosque è una persona molto serena, saggia e positiva. Complimenti a tutti

HERTAUX
Un cambiamento netto da parte sua. Prima si sentiva un po’ escluso. Alle volte vorremmo tutto e subito, lui è stato bravo a farsi trovare pronto, a crearsi e sfruttare le sue possibilità. Ho bisogno di questi input da loro, la loro voglia è alla base di tutto. All’interno del gruppo non fa male un pi’ di competizione

DI NATALE LEADER: COME FAR ACCETTARE LA COSA AI COMPAGNI?
Non ce n’è bisogno, perché un gruppo intelligente queste cose la fa proprie. Totò è uno umile, che non si atteggia, non c’è bisogno di precisazioni sulla questione. E’ il più forte che ho allenato

FIORENTINA IN DIFFICOLTA’?
Col Pescara si è trattato di sfortuna. La squadra è pimpante e sarà arrabbiata

375