Bearzi

La quinta sinfonia al teatro Nuovo – Udine – 18 nov

La Quinta Sinfonia di Beethoven e il Concerto per violino e orchestra op.77 di Brahms, sono le proposte di  mercoledì 18 novembre, (ore 20.45) del cartellone musicale del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, diretto da Daniele Spini.
Sul palco la neocostituita Orchestra Mitteleuropea guidata dal direttore svedese Ola Rudner che avrà accanto come solista Ilya Gringolts, giovane violinista russo che all’età di soli 16 anni aveva già vinto il prestigioso Premio Paganini di Genova e che oggi è un affermato violinista di fama internazionale.
Un concerto con brani amatissimi dal pubblico: nel concerto di Brahms, violino e orchestra dialogano alla pari, proponendo tre temi grandiosi, un monumentale sviluppo e una coda visionaria in uno dei massimi capolavori dell’Ottocento. Il programma della serata ben si completa con la Quinta sinfonia di Beethoven, la titanica narrazione di sofferenza, lotta e liberazione dal determinismo del destino che si conclude con l’esortazione a credere nell’uomo e nelle sue sconfinate possibilità creative.

Ola Rudner, ha iniziato la carriera come violinista. È stato assistente di Sándor Végh e ha collaborato come Konzertmeister con la Camerata Salzburg, l’Orchestra della Volksoper di Vienna e i Wiener Symphoniker. Nel 1995 ha fondato la Philharmonia Wien. Nominato Direttore Principale della Tasmanian Symphony Orchestra, ha iniziato una collaborazione che dura tutt’ora con diversi complessi orchestrali australiani, tra cui la Sydney Symphony Orchestra, le Orchestre di Melbourne, del Queensland, di Adelaide e Perth. Dal 2003 è Direttore stabile dell’Orchestra Haydn di Bolzano e dal 2008 è Direttore principale della Württembergische Philharmonie Reutlingen. Recentemente ha debuttato con la BBC Symphony Orchestra, con l’Orchestra della Radio di Francoforte, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia.

Ilya Gringolts ha studiato violino e composizione alla Scuola Speciale di Musica di San Pietroburgo e in seguito alla Juilliard School di New York. Tra gli impegni recenti più importanti si trovano la collaborazione con la Mahler Chamber Orchestra e Claudio Abbado e un tour in Germania e Spagna con la NDR di Hannover e Vasily Petrenko. Ha collaborato con musicisti quali Daniel Barenboim, Mstislav Rostropovi?, Yuri Temirkanov.

facebook

Lascia un commento

348