PopSockets

Lignano Europa 20-22 Giugno 2014

Lignano Europa
“Lignano Europa”. Con il taglio ufficiale del nastro, all’ingresso di Getur (lato Pineta), si è aperta stamattina la mostra mercato dedicata al gusto e all’artigianato di qualità del Vecchio Continente, organizzata da FIVA Confcommercio (Federazione italiana dei venditori ambulanti e su aree pubbliche) con il patrocinio del Comune e la collaborazione di Getur. La kermesse animerà la cittadina balneare per tutto il weekend (da oggi fino a domenica 22 giugno). Questo week-end, dal 20 al 22 giugno, la colorata carovana dei Mercati Europei diFIVA Confcommercio (Federazione italiana dei venditori ambulanti e su aree pubbliche) fa tappa nella capitale friulana del divertimento balneare. Oltre 100 commercianti provenienti da una ventina di nazioni europee e da molte regioni d’Italia si sono date appuntamento sul litorale friulano, per proporre prodotti tipici dei loro luoghi d’origine e introvabili dalle nostre parti. Per la seconda stagione consecutiva, dunque, anche l’estate 2014 offrirà ai turisti e ai residenti l’occasione di tuffarsi tra i sapori e gli aromi di paesi lontani. Dopo il successo della prima edizione, che ha richiamato 75mila visitatori, quest’anno c’è una grossa novità. La manifestazione si svolgerà sul lungomare di Sabbiadoro e su quello della Ge.Tur, che per la prima volta saranno uniti in un unico percorso, senza cancelli, a costeggiare il mare.

Il fine settimana del solstizio d’estate, dunque, permetterà di viaggiare da una nazione all’altra senza allontanarsi affatto dalla spiaggia friulana: un itinerario che assumerà anche tratti esotici e latini con la presenza di operatori e prodotti caratteristici d’oltreoceano. I primi a inaugurare la passeggiata sul lungomare unificato sono stati stamattina il sindaco Luca Fanotto, Guido Pilutti, assessore comunale alle attività produttive, Furio Cepile, direttore generale di Getur, e Cristiano Zabeo, presidente di Fiva Udine.

Gli stand e le bancarelle saranno aperti durante le tre giornate dalle 9 a mezzanotte, con orario continuato. E sicuramente sarà difficile resistere alla tentazione di assaggiare le specialità culinarie delle varie tradizioni etniche. Perché mettersi davanti ai fornelli, quando il catalano doc Juan Solbas prepara una profumata mega paella con ingredienti freschi e sotto gli occhi dei visitatori? Il ventaglio delle prelibatezze, però, accontenta un po’ tutti i gusti: si va dall’asado argentino al gulasch tedesco; dal porceddu sardo e dalle salsicce piccanti calabresi ai cevapcici sloveni, alla frittura in agrodolce thailandese e al cous cous israeliano. Per calmare il caldo ci si potrà rinfrescare concedendosi un cremoso gelato preparato con le nocciole dop del Piemonte oppure con una rinomata birra d’abbazia nello stand del Belgio, dove gli estimatori avranno l’imbarazzo della scelta: chiara, doppio malto, triplo malto, extra senza zucchero, blanche, ambrata, sono davvero tantissime. Vacanza è sinonimo di relax e anche di shopping. Passeggiando tra le bancarelle si potranno trovare specialità, articoli artigianali e oggettistica di qualità, prodotti nei Paesi d’oltreconfine ma anche extraeuropei. Non mancheranno, infatti, gli stand di Messico, Stati Uniti, Perù e di alcune aree africane. Lo sguardo potrà, dunque, lasciarsi attirare dalle ceramiche made in England, dal vintage russo, dai tessili italiani oppure dagli oggetti in legno sudamericani. La scelta sarà veramente molto ampia. “Lignano Europa” sarà l’ultima occasione nella nostra regione per immergersi quest’anno nell’eccellenza enogastronomica e artigianale del Vecchio Continente: con l’arrivo del caldo torrido, gli operatori migreranno verso i luoghi più freschi del Nord Europa, ritorneranno in Italia soltanto in autunno, ma in Friuli Venezia Giulia nella primavera del 2015.

I Mercati Europei di Fiva Confcommercio nascono nel 2001, come mostre-mercato dei venditori su aree pubbliche, provenienti da paesi dell’Unione Europea. L’obiettivo è favorire l’incontro tra gli operatori italiani e i loro omologhi europei con il consumo italiano. Il punto di forza di queste iniziative è il contributo operativo offerto dall’intero mondo del commercio, dalla Federazione nazionale, alle associazioni territoriali del commercio ambulante che – grazie al supporto delle Istituzioni locali – hanno permesso all’evento mercatale di crescere e consolidarsi, in tanti anni di presenza nei “salotti all’aperto” di moltissime città italiane, con afflussi di pubblico che hanno raggiunto le 250mila presenze.

facebook
868